rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Ponte Milvio Flaminio / Via Riano

Mercato di Ponte Milvio, arriva la biblioteca digitale: è attesa per la “piazzetta sociale”

I pannelli dell’iniziativa ‘e-LOV Leggere Ovunque’ installati a via Riano: tra i banchi gli operatori sognano eventi e lavoratori in smartworking. L'assessore Coia: “Entro l’estate al via i lavori”

La biblioteca digitale gratuita arriva tra i banchi del Mercato di Ponte Milvio. I pannelli dell’iniziativa ‘e-LOV Leggere Ovunque’ sono stati installati in via Riano: basterà dunque inquadrare i QrCode, con smartphone e tablet, per scaricare centinaia di titoli gratuitamente e senza limiti di quantità. Un prezioso patrimonio culturale gratuito messo a disposizione della comunità che permette di accedere a oltre 200 titoli, suddivisi in varie sezioni, in maniera facile e immediata, con la possibilità di scegliere tra grandi classici italiani e classici da tutto il mondo, scrittura delle donne, libri per ragazzi, poesie, teatro, musica classica e opera.

Mercato di Ponte Milvio: ecco la biblioteca digitale

Ideato dal Forum del Libro e da Biblioteche di Roma, in collaborazione con l’Associazione Liber Liber, e sostenuto fortemente dall’Assessorato Sviluppo economico e Lavoro, il progetto mira ad aumentare la platea dei potenziali lettori tra coloro che vanno a fare la spesa ogni giorno nei mercati della Capitale. Proprio agli utenti dei rionali sono state dedicate due sezioni speciali nei pannelli appositamente ridisegnati per le nuove installazioni: “Cibo e cucina” con titoli pensati per gli appassionati di enogastronomia tra cui il celebre “Ricettario di Artusi” e “Roma” con libri che raccontano la storia della città, dall’Antica Roma alla Repubblica Romana, e i suoi maggiori poeti.

Il progetto di trasformazione del Mercato di Ponte Milvio

“Mi fa particolarmente piacere che il progetto per diffondere la cultura della lettura sia arrivato qui perché - ha detto l’assessore allo Sviluppo economico e Lavoro di Roma Capitale Andrea Coia arrivato a Ponte Milvio - si coniuga bene con l’intervento che il Municipio sta per realizzare”. Il riferimento è al progetto promosso dagli operatori che dovrà trasformare il Mercato di Ponte Milvio in un luogo di aggregazione e intrattenimento. Via i quattro box, quelli dal 69 al 72, che sorgono nella piazzetta centrale del Ponte Milvio, al posto di quell'ottagono un padiglione polifunzionale da adattare per eventi, conferenze e coworking. 

La piazza sociale del Mercato di Ponte Milvio 

Gli operatori del Mercato di Ponte Milvio hanno immaginato infatti una sorta di piazza sociale: tavolini e sedie dove consumare cibi e bevande delle attività di somministrazione di via Riano, oppure platea per eventi enogastronomici, incontri, letture  e concerti e ancora uno spazio da utilizzare per lavorare smart. Tutto da realizzare con quella parte del canone Cosap, la tassa per l'occupazione di suolo pubblico, che gli operatori trattengono per la gestione del mercato.

I lavori “partiranno entro la fine dell’estate” - ha annunciato Coia. “Nascerà una struttura a vetri destinata a ospitare mostre, conferenze e dove stanno valutando anche l’ipotesi di coworking in modo da renderla un’area di aggregazione e condivisione produttiva e culturale a trecentosessanta gradi. Davvero un ottimo lavoro dei colleghi: i lavori dureranno circa due mesi quindi presto il mercato di Ponte Milvio avrà un altro buon motivo per far parlar bene di sé”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato di Ponte Milvio, arriva la biblioteca digitale: è attesa per la “piazzetta sociale”

RomaToday è in caricamento