RomaNordToday

Il nasone è chiuso: così da Castel Giubileo a Ponte Milvio i ciclisti rimangono a secco

La denuncia del Movimento Animalista: "Degrado inaccettabile, la Sindaca non ama mobilità sostenibile"

Una pista ciclabile inutilizzabile per gran parte dell'anno, invasa da rovi, sterpaglie e vegetazione selvaggia: ai lati pure quelle baraccopoli lungo il Tevere che scoraggiano corse e pedalate in solitaria. 

La ciclabile chiusa perchè troppo ammalorata

Un percorso, quello dedicato alle due ruote che va da Castel Giubileo a Ponte Milvio, nei mesi scorsi addirittura chiuso per il forte stato di ammaloramento: troppo pericoloso infatti far percorrere ai ciclisti qui chilometri tra avvallamenti, manto spaccato e staccionate divelte. 
Almeno sul fronte ripavimentazione, con pure le assi del ponticello ripristinate, il Comune è intervenuto restituendo, dopo settimane di lavori, il percorso ciclabile un po' più decoroso e fruibile. 

Troppo disastrata per rimanere aperta: chiude la ciclabile Castel Giubileo-Ponte Milvio

Verde selvaggio sulla ciclabile Castel Giubileo-Ponte Milvio

Ma è sul verde che si gioca la vera partita: la manutenzione costante, più volte chiesta dai cittadini e dalle associazioni dei ciclisti, è una chimera è così correre o pedalare sulla ciclabile diventa per tutti un'impresa. Troppo rare e poche le iniziative di sfalcio del Servizio Giardini che, dopo una primavera con la ciclabile fagocitata dal verde selvaggio e quasi impercorribile, è a lavoro proprio in questi giorni. A supporto dei giardinieri del Comune anche i Pics e un trattore, unico mezzo impegnato, fatto arrivare per lo scopo. L'obiettivo è quello di rendere la ciclabile di Roma Nord quantomeno decorosa. 

La denuncia del Movimento Animalista

Taglio costante dell'erba per evitare pericoli e rischio incendi quanto reclamato dal Movimento Animalista, presieduto dall’on. Michela Vittoria Brambilla, che chiede pure al Campidoglio di riaprire la fontanella pubblica tra Castel Giubileo e Ponte Milvio, unica fonte d'acqua per i frequentatori della ciclabile. 

Ciclisti a secco per 11 chilometri

“La giunta Raggi ha chiuso il ‘nasone’ della pista ciclabile Ponte Milvio-Castel Giubileo. I ciclisti dopo aver percorso 11km vengono lasciati senza acqua” - sottolinea Rinaldo Sidoli, responsabile centro studi del Movimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il sindaco non ama la mobilità sostenibile. La manutenzione deve essere costante. Il Dipartimento SIMU - sostiene Sidoli - ha chiuso questo inverno la ciclabile per due mesi promettendo lavori di riqualificazione. In realtà non è stato fatto nulla, i campi abusivi sono ancora lì e la sede carrabile è rimasta com'era, gravemente ammalorata. Non c’è traccia dei lavori di ripavimentazione e sul ciglio della ciclabile c’è più di una discarica a cielo aperto. Questo degrado è inaccettabile”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento