rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
RomaNord

La Piazza di Prima Porta preda di bivacchi e violenze: si pensa a militari anti-degrado

Piazza Saxa Rubra teatro di schiamazzi, risse, aggressioni e alcolismo molesto. Il minsindaco Daniele Torquati vuole riattivare il presidio fisso delle forze dell'ordine: "Era ottimo deterrente e garanzia di sicurezza per cittadini"

L’acqua della fontana che scorre nella vasca sporca e logora circondata da pareti imbrattate da murales, scarabocchi e residui di manifesti abusivi. Poco più in là la fermata dell’autobus dove spesso i cittadini sono costretti all’attesa sul marciapiede allagato e disseminato di cartacce. Davanti il casottino che ospita l’ufficio anagrafico del Municipio XV, frequentato ogni giorno da centinaia di utenti e una decina di dipendenti del Comune. Non un bel biglietto da visita per Roma Capitale, se dentro gli sportelli lavorano a ritmo serrato, fuori l’edificio non ha proprio un bell’aspetto: intonaco scrostato o scolorito, pareti ricoperte di graffiti, il motore del condizionatore vecchio e sporco, intorno la sosta selvaggia con gli autobus diretti o provenienti dalla stazione di Prima Porta costretti a manovre complesse e colpi ripetuti di clacson. Benvenuti a Piazza Saxa Rubra, cuore ferito della periferia a nord di Roma. 

La Piazza di Prima Porta tra degrado e bivacchi

Sì, perchè la piazza di Prima Porta negli anni è diventata un vero e proprio girone infernale: degrado, criminalità, bivacchi, violenza e rovistaggio. Aggressioni, furti nei bar e l’ultimo increscioso episodio accaduto su un bus Atac che copre la tratta circolare tra Saxa Rubra e Prima Porta con due ragazzine di 12 e 13 anni palpeggiate da un molestatore. Una piazza quella di Prima Porta sempre più “terra di nessuno”: non è bastata l’apertura della nuova stazione ferroviaria sulla tratta Roma-Civitacastellana-Viterbo (giugno 2017) per restituire dignità alla zona. 

Alle pendici della Villa di Livia bivacchi e risse

Ne sono l’esempio i muretti alle pendici della Villa di Livia: di giorno capolinea del degrado tra verde incolto e rifiuti, di notte area di bivacchi, schiamazzi e alcolismo tanto che la Piazza di Saxa Rubra era stata inserita tra le zone in cui vigeva l’ordinanza anti alcol. Deterrente al consumo sfrenato di alcolici e alle numerose serate “brave” sfociate in risse. Nel 2016, dopo le richieste di cittadini e dipendenti del municipio, il Municipio XV, allora come oggi guidato da Daniele Torquati, aveva chiesto il presidio delle forze dell’ordine: a Prima Porta militari anti-degrado. 

Prima Porta, si pensa ai militari anti-degrado

“E’ sicuramente un provvedimento che va ripristinato per assicurare a residenti, utenti dei mezzi e degli uffici pubblici e dipendenti sicurezza e tranquillità. Per strappare al degrado strisciante la piazza cuore e simbolo di Prima Porta” - ha fatto sapere Torquati, appena rieletto presidente del Municipio XV, a RomaToday. “Nell’ambito dei Tavoli municipali per l’Ordine e la Sicurezza nel 2016 avevamo chiesto e ottenuto per Ponte Milvio e Piazza Saxa Rubra il controllo a rotazione delle forze dell’ordine. In quell’occasione - ricorda il minisindaco - mi furono mosse molte critiche perchè arrivavano anche parecchie multe, ma il provvedimento - ribadisce Torquati - funzionava. Era un ottimo deterrente che riproporremo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Piazza di Prima Porta preda di bivacchi e violenze: si pensa a militari anti-degrado

RomaToday è in caricamento