Lunedì, 20 Settembre 2021
RomaNord Piazza Saxa Rubra

Bus nuovi per la periferia di Roma Nord: "Così vi facciamo rinnamorare di Atac"

La sindaca Raggi ha presentato i 30 nuovi mezzi già in servizio sulle strade di Prima Porta e Fidene: 100 in tutto quelli destinati al deposito di Grottarossa. “Miglioriamo e velocizziamo spostamenti”

Sono già in servizio nel quadrante nord della città i primi trenta tra i nuovi bus destinati al deposito di Grottarossa: 100 in tutto quelli che, nell'ambito della fornitura da 328 mezzi acquistata da Roma Capitale, arriveranno nella rimessa lungo la Flaminia. 

Raggi presenta i nuovi bus a Prima Porta

“Portiamo nuovi bus nel quadrante di Roma nord per migliorare e velocizzare gli spostamenti. Grazie ai nuovi mezzi già in strada e a quelli in arrivo nelle prossime settimane potremo migliorare i collegamenti tra i quartieri della periferia nord e potenziare le linee di connessione con il centro, garantendo un servizio più efficiente per cittadini e residenti” - ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, presentando gli autobus al capolinea di Prima Porta. 

I nuovi bus serviranno le zone di Grottarossa, Prima Porta, Labaro, Fidene, Saxa Rubra, via Flaminia e Cassia. “Questi sono autobus di nuova generazione, dotati di tecnologie avanzate. L’obiettivo è quello di dare ai romani il piacere di prendere il mezzo pubblico, rinnamorarsi di Atac” - ha detto davanti ai cittadini l’amministratore unico di Atac Giovanni Mottura

Nuovi bus per la periferia di Roma nord: "Flotta Atac potenziata e rinnovata"

“Continua il nostro percorso di rinnovo e potenziamento della flotta di Atac. Questa fornitura - ha detto l’assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese - ci permetterà inoltre di abbassare drasticamente l’età media dei mezzi nel deposito di Grottarossa, il più grande della città, portandola da oltre 11 a circa 4 anni. È un passo avanti importante per il servizio di trasporto pubblico in un’ampia zona della Capitale”. 

Deposito di Grottarossa: 100 nuovi bus, 30 già in periferia

Nuovi autobus che arrivano in un territorio “che è una città nella città” - ha detto il minisindaco del Municipio XV, Stefano Simonelli. “Questa piazza (quella di Prima Porta ndr) - ha spiegato - è un luogo simbolo: l’interconnessione della città con i comuni limitrofi, lo scambio tra gomma e ferro”.

Si perchè il capolinea dei bus Atac a due passi da piazza Saxa Rubra è anche una delle fermate principali della Ferrovia Roma Nord: dove approdano i pendolari in arrivo da Viterbo, dai territori lungo la Flaminia. “Quando inizieranno i lavori sulla Roma-Civitacastellana-Viterbo - lo sa bene il presiidente del Qundicesimo che fa riferimento alla chiusura per 15 mesi della tratta extraurbana - diventerà uno snodo ancora più fondamentale: serviranno interventi. Già questi nuovi mezzi sono un segnale importante per la periferia”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bus nuovi per la periferia di Roma Nord: "Così vi facciamo rinnamorare di Atac"

RomaToday è in caricamento