RomaNordToday

Semina il terrore su via Cassia: i Carabinieri arrestano un 21enne

In poco tempo, il giovane aveva rapinato una pasticceria, in località Madonna di Bracciano, poi un passante e sequestrato un giovane nei pressi di un pub. Intervenuti gli agenti, li ha aggrediti

I Carabinieri della stazione di Roma La Storta hanno arrestato un cittadino romeno, pregiudicato 21enne, con le accuse di rapina, sequestro di persona e resistenza a pubblico ufficiale. Nella giornata di ieri 17 ottobre, il giovane ha fatto irruzione in una pasticceria di via Cassia, in località Madonna di Bracciano, e minacciando la titolare con un grosso coltello si è fatto consegnare 20 euro per poi fuggire.

Soltanto qualche metro più avanti, all’interno di un parcheggio sempre di via Cassia, armato dello stesso coltello, ha minacciato un uomo desistendo solo perchè la vittima al momento non aveva contanti con sé. Giunto poi nei pressi di un pub di via Cassia, il rapinatore ha avvicinato un 16enne romano e dopo averlo minacciato lo ha costretto a seguirlo nel locale. Una volta all’interno, però, il cassiere si è accorto di quanto stava accadendo ed ha immediatamente chiamato il 112. I militari giunti sul posto hanno bloccato e disarmato il 21enne dopo essere stati aggrediti e colpiti. Il coltello è stato sequestrato mentre l’arrestato è stato portato al carcere di Regina Coeli in attesa di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento