RomaNordToday

Dal borgo alla stazione, le strade di Cesano 'bombardate': la protesta dei "morti parlanti"

Manichini lasciati lungo via della stazione: "Attendevano il rifacimento della strada"

I forti temporali che nei giorni scorsi si sono abbattuti sulla Capitale hanno messo a dura prova la tenuta delle strade sulle quali, ad acqua defluita, sono emerse buche e crateri. Soffre in particolar modo la periferia del Municipio XV con Cesano a ritrovarsi come "bombardato". 

A Cesano strade "groviera"

Manto stradale dissestato dal borgo alla stazione, automobilisti e centauri costretti allo slalom anche sulle vie principali: via della Stazione di Cesano, via di Baccanello così come via Prato Corazza, via Cesanese e via Borgo di sopra. 

Il sollecito al Municipio XV

"Il perdurare dell'assenza di manutenzione stradale sta mettendo a serio rischio la sicurezza dei cittadini di Cesano e di tutto il territorio del XV Municipio i quali, ogni giorno, devono fare i conti con il proliferare di buche pericolose. E' impensabile lasciare un territorio esteso come il nostro senza manutenzione della viabilità per tutti questi mesi" - ha scritto il consigliere di Forza Italia in XV, Giuseppe Mocci, inoltrando all'assessorato competente un sollecito ad intervenire "con urgenza" su colmatura buche e ripristino del manto stradale.

Manichini sulle strade di Cesano

Intanto nel quartiere monta la protesta. Di impatto quella di Casapound che ha lasciato alcuni manichini, dei "morti parlanti" che "attendevano il rifacimento della strada", lungo via della Stazione di Cesano. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un'azione atta a denunciare, per l'ennesima volta, lo stato di totale abbandono in cui versa la periferia a nord di Roma, dove strade e luoghi pubblici sono abbandonati al proprio destino. Via della Stazione di Cesano, arteria principale di questa zona, che collega la via Cassia alla via Braccianense e che viene percorsa giornalmente da migliaia di automobilisti, ancora non è stata riasfalfata, nonostante i vari appelli fatti all'attuale amministrazione municipale negli ultimi mesi, sia da parte nostra che dei cittadini. Gli stessi cittadini che stanno per vedersi rifilare una centrale di compostaggio proprio su via della stazione di Cesano, e che vedranno transitare circa sessanta compattatori ogni giorno su quelle arterie dalle condizioni indecorose" - hanno scritto i militanti di via Napoleone III. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento