RomaNordToday

Osteria Nuova sogna la riqualificazione ambientale: un milione per rotatorie e pedonabilità

Fondi Cipe per periferia che ospita l'ENEA: il progetto del XV municipio

Poco più di un milione di euro: è questa la somma dei fondi destinati dal Cipe, il Comitato interministeriale per la programmazione economica, al Municipio XV come misura di compensazione territoriale per quei siti che ospitano centrali nucleari e impianti del ciclo del combustibile nucleare. 

Risorse che dunque, nello specifico, andranno spese in favore di Osteria Nuova: lembo periferico del Quindicesimo nel quale sorge l'ENEA Casaccia con il suo centro ricerche e il deposito di scorie. 

Fondi Cipe per Osteria Nuova

Un milione di euro circa "che vogliamo spendere per la riqualificazione ambientale della zona affinchè gli interventi previsti siano un valore aggiunto per questo territorio" - ha detto il minisindaco del Municipio XV, Stefano Simonelli. 

Incremento del verde, messa a sistema della viabilità e della pedonabilità i pilastri portanti del progetto presentato dal Quindicesimo per lo scopo: un piano, al quale ha collaborato anche l'ENEA, "che ha già ricevuto i pareri favorevoli di Dipartimento Ambiente e Mobilità". 
Le risorse, che arriveranno nelle casse di via Flaminia 872 tra qualche mese, saranno spese in particolar modo per mettere mano alla viabilità del quartiere e ridurre così smog e impatto acustico del traffico. 

Il progetto del Municipio XV: fluidificazione viabilità e verde

Due le rotatorie previste: una tra l'Anguillarese e via Quero, in prossimità della scuola, l'altra al posto del pericoloso incrocio tra Anguillarese e Braccianense. A margine tutta una serie di interventi come nuove fermate bus, rilevatori di agenti inquinanti, pensiline fotovoltaiche a supporto dell'illuminazione di via Anguillarese, parcheggi e ristrutturazione del sistema di raccolta delle acque meteoriche. A ciò si aggiungeranno la messa in sicurezza della strada e degli accessi all'ENEA e al plesso scolastico: a circa 200 metri dalla scuola sarà realizzato anche un parcheggio per eliminare ingorghi e traffico congestionato nelle ore di entrata e uscita degli alunni.

La riqualificazione ambientale di Osteria Nuova

"Abbiamo pensato ad un sistema di azioni infrastrutturali e ambientali per riqualificare il borgo di Osteria Nuova. La fluidificazione del traffico servirà per mitigare l'inquinamento ambientale e acustico. Ci saranno fermate bus e attraversamenti pedonali in totale sicurezza, così come sarà riconnessa tutta la pedonabilità di quell'area" - ha spiegato l'assessora ai Lavori Pubblici del Municipio XV, Paola Loglisci. 

Verde a "due fasce": querce, lavanda e rosmarino 

Sul fronte del verde prevista una soluzione a "due fasce": le querce per il livello superiore, per quello più basso invece la piantumazione di lavanda e rosmarino "capaci di frenare impatto acustico e inquinamento" - ha detto l'assessore all'ambiente del XV, Pasquale Annunziata. 

Iter e tempi previsti per la riqualificazione ambientale

Ma la strada per la realizzazione del progetto di "riqualificazione ambientale" di Osteria Nuova presentato dal Municipio XV è ancora lunga. A scandire i tempi di erogazione dei fondi e iter burocratico è stato l'assessore al Bilancio del XV, Andrea Pagano Mariano: "Questi sono fondi Cipe relativi alle annualità 2012-2013, risorse erogate a Roma Capitale già nel 2015 e che riusciremo a far arrivare nelle casse del Municipio all'inizio del prossimo anno". 

Due annualità da oltre 500mila euro l'una, al momento ferme in Dipartimento Ambiente, che serviranno dunque a sostenere la riqualificazione ambientale di Osteria Nuova così come studiata dal M5s a governo del territorio e dal team di progettisti del Municipio XV. 

L'approvazione del progetto definitivo è prevista entro l'estate del 2018, atteso entro la fine di quell'anno invece l'espletamento del bando di gara per la realizzazione delle opere. 

Osteria Nuova reclama più fondi

E Osteria Nuova già si fa sentire: "Da quei fondi, seppur esigui, dovranno uscir fuori interventi davvero migliorativi per il territorio e per l'area prescelta. Opere che dovranno essere realizzate a regola d'arte. Dobbiamo poi puntare ad ottenere maggiori risorse: i problemi del quartiere non si fermano a quel tratto di Anguillarese" - dicono dalla borgata lamentando una viabilità generale da brivido e una scarsa manutenzione del verde su strada. 
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento