RomaNordToday

E’ iniziata la raccolta dati per chiedere il rimborso tassa depuratore all’acea

Interessate le zone: Grottarossa, Giustiniana, Trionfale, Isola Farnese, La Storta, Cerquetta e Cesano

0001539Lo scorso 23 febbraio il Consiglio del Municipio XX ha votato all’unanimità dei presenti una risoluzione con cui impegna il Presidente Giacomini presso il Presidente della ACEA s.p.a. affinché dia seguito a quanto sancito dalla Corte Costituzionale con sentenza 335 del 10 ottobre 2008 e si elimini la tassa di depurazione dalle bollette indirizzate ai residenti del Ventesimo. Ricordiamo che ne hanno diritto tutte quelle abitazioni che non sono allacciate alla rete fognaria per l’assenza di completa o temporanea dell’impianto di depurazione. Alla Giustiniana, ad esempio, sono più della metà.

Già nel 2006 il Municipio aveva dato parere favorevole alla costruzione di un nuovo depuratore per Roma Nord, a Isola Farnese, interrato, in modo da azzerare completamente impatti visivi acustici ed atmosferici. Nella stessa risoluzione del 3/2006 si chiedeva al Presidente della Giunta della Regione Lazio di esercitare i poteri derogatori così come descritti nell’art. 8 della Legge Regionale 29/97, sia per quanto riguarda le misure di salvaguardia che quelle relative all’attuale PTP. Con la risoluzione dello scorso febbraio il Municipio impegna il Presidente Giacomini a convocare una conferenza di servizio alla presenza degli Uffici Tecnici e Commissioni Consiliari Competenti del XX, l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Roma, l’ACEA s.p.a., e gli altri enti che hanno competenza sul territorio: la Regione Lazio, il Parco di Veio, la Sovrintendenza. 

COME FARE PER I RIMBORSI?
Nel frattempo i cittadini possono rivolgersi direttamente ai Consiglieri municipali MOCCI, PANDOLFI, PETRELLI e TORQUATI i quali stanno raccogliendo i dati per l’adesione alla CAUSA COMUNE, dando mandato all’Avv. Paolo Galati, affinché si chieda un  rimborso, per gli ultimi cinque anni, presentando: copia delle bollette ACEA pagate, fotocopia del documento dell’intestatario del contratto di utenza con l’ACEA ed una piccolissima cifra che copra le sole spese legali (circa 10 euro). Si possono anche delegare gli amministratori condominiali delle singole palazzine e procedere quindi con la raccolta dati per numeri civici. Per chi non conoscesse già personalmente i consiglieri Mocci, Pandolfi, Petrelli e Torquati, può contattarli inviando loro una e-mail, l’indirizzo è pubblicato sul sito ufficiale del MUNICIPIO ROMA XX, proprio nella pagina iniziale, alla voce “scrivi ai consiglieri”. Non soltanto i privati cittadini però possono chiedere il rimborso, è bene ribadirlo, ma anche aziende, scuole ”pubbliche e private”, imprese e attività commerciali.
Speriamo che si provveda quanto prima alla costruzione del nuovo depuratore, poiché in tutti questi anni abbiamo contribuito ad inquinare torrenti e fiumi del nostro territorio e un’area così verde, un polmone per tutta Roma, deve essere tutelata e preservata.

Articolo a cura di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento