rotate-mobile
La Storta Cesano / Via della Stazione di Cesano

Cesano, il Municipio vuole spostare la cabina elettrica primaria dal cuore del quartiere

L'obiettivo è anche quello di interrare i cavi dell'elettrodotto che passano sopra i tetti delle case

Un documento partito dalle opposizioni e condiviso da tutti. Del resto, il tema della salute e dei problemi legati all’elettrosmog è molto sentito nel piccolo borgo di Cesano, nel XV Municipio. Una zona famosa per le antenne di Radio Vaticana contro la quale residenti e comitati hanno combattuto per anni. Adesso l’obiettivo è quello di delocalizzare la cabina elettrica primaria ed interrare i cavi dell’elettrodotto.

La proposta

La proposta di intervenire per spostare la struttura è arrivata dall’esponente del Movimento 5 Stelle, Irene Badaracco. L’atto è stato successivamente integrato e sottoposto all’aula municipale anche a firma dei presidenti di commissione Egle Cava, Alfonso Rago, Alessio Leppe e Stefania De Angelis. Il documento, quindi, aveva ricevuto un ampio consenso ancor prima di essere dibattuto. “Il voto espresso dal Consiglio è il risultato di un lavoro importante iniziato oltre un anno fa, fatto di studio, approfondimento e confronto con tutte le altre forze politiche” ha scritto Badaracco in una nota. “Ringraziamo il Presidente Torquati che ha voluto riaffermare questo impegno esprimendo la volontà politica di realizzare per il nostro territorio questo ambizioso progetto. Lavoreremo per ottenere anche l’appoggio del Campidoglio”.

Un appoggio quanto mai fondamentale visto che il Municipio, dal canto suo, poco può fare. Non può infatti, decidere semplicemente di spostare la cabina ma potrà lavorare affinché il Campidoglio si muova in tal senso. 

La cabina

La cabina elettrica si trova lungo via della Stazione di Cesano, in pieno contesto urbano. Nella stessa zona in ci sono anche altri impianti di notevole impatto ambientale, come ripetitori per la telefonia. Il problema, poi, non riguarda solo la cabina elettrica primaria di trasformazione. Lì ci sono anche i cavi ad alta tensione che sorvolano i tetti delle abitazioni.

“Proprio perché si tratta di una questione complessa – ha scritto, in una nota, il presidente Daniele Torquati -  che coinvolge più enti e che richiederà certamente del tempo, crediamo davvero nella necessità di affrontare il tema portandolo come Municipio all’attenzione di Roma Capitale e di tutte le società coinvolte”. Per questo, verrà chiesta l’Istituzione di un tavolo tecnico che “coinvolga gli organi di controllo e tutela del territorio, ognuno per le sue competenze, affinché si avviino le giuste valutazioni per possibili interventi di interramento dei cavi e le adeguate valutazioni per lo spostamento della cabina elettrica in area idonea lontana dal contesto urbano”. Un progetto, riconosce Torquati, “a lungo termine, non di immediata risoluzione. Senza ingenerare finte aspettative, significa assumersi la responsabilità di lavorare su temi che vanno oltre la singola consiliatura.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesano, il Municipio vuole spostare la cabina elettrica primaria dal cuore del quartiere

RomaToday è in caricamento