Martedì, 15 Giugno 2021
La Storta Via Stazione di Cesano, 837

Cesano “ostaggio” di strade a rischio cedimento e cantieri: il quartiere prepara la protesta

Via di Baccanello, una delle arterie principali, chiusa perchè a rischio cedimento: sul percorso alternativo cantiere in corso. Così la periferia del XV Municipio si ritrova tra lunghe code e ingorghi: "Quartiere abbandonato da anni"

Via di Baccanello chiusa a causa del cedimento del manto stradale, contemporaneamente i lavori sul percorso alternativo lungo la via della stazione: così Cesano si è ritrovato bloccato tra strade sbarrate e transenne. “Da giorni i cittadini di Cesano sono ostaggio di cantieri senza programmazione e chiusure di strade per cedimenti” - ha denunciato il capogruppo del Pd in Municipio XV, Daniele Torquati

Via di Baccanello a rischio cedimento: chiusa la strada di Cesano

Sì perchè dal 3 maggio scorso, dopo il sopralluogo dei Vigili del Fuoco, via di Baccanello, una delle arterie principali del quartiere, è stata in parte chiusa al transito. Crepe e avvallamenti hanno acceso il campanello d’allarme: stop al passaggio dei mezzi, traffico deviato su via della Stazione di Cesano dove i residenti, già alle prese con la maxi voragine del 2015, da tempo denunciano il tremolio delle proprie abitazioni al passaggio di mezzi pesanti e auto ad alta velocità. A mettere in crisi la viabilità del quartiere anche il contemporaneo cantiere proprio su via della Stazione di Cesano: un collo di bottiglia che costringe gli automobilisti a lunghe code. “Quei lavori vanno temporaneamente sospesi” - scrive in una nota il consigliere della Lega in XV, Giuseppe Mocci

Cesano: chiesto consiglio straordinario in XV

“A causa della chiusa di Via Baccanello la situazione del traffico nel  quartiere di Cesano è diventata insostenibile. Questa mattina è stata mandata una nuova richiesta di intervento per la messa in sicurezza e conseguente riapertura della strada. Il XV Municipio - l'esortazione del consigliere di centrodestra - intervenga subito e contestualmente provveda alla sospensione temporanea dei lavori in Via Stazione di Cesano, almeno fin quando non sarà risolto il problema di Via Baccanello”. 
 
Chiesto il consiglio straordinario nel parlamentino di via Flaminia, la richiesta avanzata dal Pd è stata firmata anche dagli altri consiglieri di opposizione: Mocci, Petruzzi e Mori di FdI. “Riducendo la polemica al minimo, a differenza del passato dove il problema era evidentemente più complesso, cercheremo di evitare polemiche sperando che il Consiglio possa essere utile per trovare soluzioni alternative per una situazione insostenibile. È necessario chiedere a chi governa questo Municipio - incalza Torquati - un intervento tempestivo per ripristinare quanto prima la viabilità di Via di Baccanello. Servono impegni concreti e azioni operative”. Entro 10 giorni la seduta dovrà essere convocata. 

Cesano "ostaggio" di cantieri e strade chiuse: "Quartiere abbandonato"

Intanto il quartiere prepara la protesta. Da Cesano l’idea del mailbombing verso presidenza, assessorati e uffici del Quindicesimo. 

Anche il Comitato di Quartiere ha inviato una lettera a via Flaminia per sollecitare i lavori, sia di messa in sicurezza dei cantieri stradali ma soprattutto di accelerazione del ripristino del normale assetto stradale. Anche oggi i tecnici stanno effettuando un sopralluogo: Cesano spera nella soluzione tempestiva dei disagi. 

"La chiusura di via di Baccanello  e la contemporanea chiusura di una carreggiata di via della stazione  sono state l'ennesima dimostrazione dell'abbandono e dell'incuria assoluta di coloro i quali amministrano il nostro territorio. Negli ultimi anni - scrive una residente - abbiamo assistito ad una completa regressione del nostro paese. Da due anni non abbiamo più  una scuola media, un centro anziani, un ambulatorio asl. Abbiamo erbacce e immondizia un po' ovunque ed ora ci paralizzano le due vie principali di Cesano. I mezzi pesanti vengono deviati  su  strade di quartiere , che non potranno a lungo sopportare questi carichi. Insomma un 'paese' il cui decoro e la cui dignità sono state calpestate e umiliate da una amministrazione indifferente e sorda ai continui appelli di una popolazione che ha a cuore il destino del proprio  territorio”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesano “ostaggio” di strade a rischio cedimento e cantieri: il quartiere prepara la protesta

RomaToday è in caricamento