RomaNordToday

Il Castello di Cesano inagibile da un anno: la messa in sicurezza è una chimera

Nel Borgo transenne e pericoli: "Intervenga la Regione"

Pericolante, inagibile e avvolto dai nastri arancioni: così ad oggi si presenta il "Castello" di Cesano, l'imponente edificio che sorge su piazza Caraffa, nel cuore del Borgo. 

Crolli e crepe: il Castello di Cesano inagibile

Nel gennaio del 2016 il crollo parziale di una parte del muro di cinta, poi gli ingenti danni provocati dalle scosse di terremoto con i Vigili del Fuoco a dichiararne l'inagibilità. Da li l'interdizione dello stabile pericolante e la chiusura totale del primo tratto di via Tredici Settembre e di parte di Piazza Caraffa. Decisioni adottate a tutela dell'incolumità pubblica, per evitare danni a cose o persone in caso di ulteriori eventuali crolli. 

Terremoto Roma: crolli al Castello di Cesano

Ma da allora nulla intorno allo storico edificio, rientrante nel patrimonio dell'Ipab-Opera Pia Don Morotti, è stato fatto. La messa in sicurezza è una chimera, così come la riapertura del tratto di strada interessato dalle transenne. 

Chiesta la messa in sicurezza dello storico edificio

"Nonostante lo stato di pericolo e la chiusura della viabilità di una parte del Borgo di Cesano, ad oggi nessun intervento è stato eseguito per la messa in sicurezza dell'edificio che ha un notevole valore storico, artistico, architettonico e monumentale" - ha denunciato il consigliere di Lista Marchini in Municipio XV, Giuseppe Mocci. 

A rendere la questione ancora più ingarbugliata la ricerca delle competenze: "In questi anni, sono state avviate le procedure di scioglimento dell'Ipab di Cesano, gli organi di amministrazione dell'Ente non sono più in carica e non si capisce chi debba intervenire per amministrarne il patrimonio che versa in stato di degrado". 

Interrogazione a Zingaretti e mozione in Municipio XV

Da qui, dopo l'interrogazione al presidente Zingaretti da parte del consigliere Cangemi, anche in via Flaminia il Castello di Cesano è tornato all'ordine del giorno: Lista Marchini ha presentato una mozione affinchè il Quindicesimo chieda alla Regione Lazio di far eseguire con urgenza tutti gli interventi di messa in sicurezza e ripristino della funzionalità del "Castello" di Cesano. 

"L'indifferenza della Giunta Zingaretti sulla vicenda non solo mette in serio pericolo i cittadini di Cesano Borgo, ma rischia di danneggiare in modo irreversibile una parte del nostro patrimonio storico" - ha sottolineato Mocci. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E chissà se, in piena campagna elettorale per le imminenti elezioni regionali, il gioiello di Cesano, da vanto a monumento alla decadenza, riacquisterà decoro e sicurezza. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento