rotate-mobile
Roma nord / La Storta / Via Vincenzo Tieri

A La Storta rubati gli alberi donati da un ignoto e piantati dai volontari

Il furto nell'area verde del quartiere a 48 ore dalla piantumazione. La condanna del Municipio XV: "Atto vigliacco"

Non sono durati nemmeno 48 ore i nuovi alberi piantati nell’area verde di via Tieri, a La Storta. Piccoli lecci regalati al territorio da un donatore anonimo che qualcuno ha pensato bene di portare via lasciando sgomenta l’intera comunità. 

Il furto di alberi

Le alberature erano state piantate nel week end scorso dai volontari dei comitati di quartiere. “Adesso dobbiamo aver cura di questo dono prezioso aiutando le piccole alberature a crescere innaffiandole periodicamente e sistematicamente. Ogni collaborazione sarà la benvenuta” aveva commentato a margine dell’operazione sul verde il comitato di zona via Tieri. E invece no. Gli alberi donati sono stati rubati. 

La condanna: "Atto vigliacco"

“Con profondo dispiacere abbiamo appreso del furto di alcuni degli alberi piantati solo sabato scorso nel parco di via Tieri a La Storta.Insieme ad altre diciassette alberature, i tre lecci erano stati offerti al municipio XV da un donatore anonimo e grazie al prezioso supporto del comitato di quartiere Via Tieri, e di alcuni cittadini, erano stati piantati appena due giorni fa nel parco” ha scritto in una nota di condanna al gesto l’assessore alla Politiche Ambientali del Municipio XV, Marcello Ribera.

Le piante sono state sradicate dal terreno. “Un atto vigliacco per una delle aree verdi del nostro territorio costantemente curata dall’amministrazione con il supporto dei residenti e del comitato di quartiere, importante esempio di cittadinanza attiva” ha concluso l’assessore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A La Storta rubati gli alberi donati da un ignoto e piantati dai volontari

RomaToday è in caricamento