Venerdì, 22 Ottobre 2021
Grottarossa Via Fosso del Poggio

A Roma Nord la neve è perenne: il Comune latita e il giardino del nido resta chiuso

Il cortile del Trilly interdetto a causa degli alberi resi pericolanti dall'ultima nevicata: bambini costretti a passare i pomeriggi in classe

Alberi pericolanti e giardino chiuso da febbraio scorso, da quando la nevicata su Roma ha reso le alberature all'esterno del nido Trilly di Grottarossa instabili e pericolose. 

Il giardino del nido chiuso dalla nevicata di febbraio

Così i piccoli alunni della struttura scolastica del Municipio XV hanno dovuto rinunciare a pomeriggi di primavera passati a giocare all'aria aperta. Una situazione che però, nonostante le promesse, non è stata sanata nemmeno nel corso dell'estate con il cortile esterno, ad anno scolastico iniziato, ancora interdetto e inutilizzabile. 

I bambini del Trilly costretti in classe

Chiuso da quasi sette mesi. "Una situazione incresciosa visto che a seguito della nevicata dello scorso febbraio ancora nessun intervento di manutenzione delle alberature è stato effettuato" - denunciano i consiglieri del Pd in Municipio XV, Daniele Torquati e Marcello Ribera. 

"Questo significa che in determinati giorni, con le temperature che rimangono su valori prettamente estivi, alcuni bambini rimangono al chiuso". 
Da qui i solleciti e l'invito all'amministrazione grillina del Qundicesimo ad attivarsi per risolvere il prima possibile il problema "senza che i bambini debbano aspettare la prossima primavera per poter pienamente fruire degli spazi esterni".

Il Municipio: "Nei prossimi giorni messa in sicurezza"

Pronta la risposta della Giunta del Municipio XV: "Abbiamo inoltrato al Dipartimento decine di solleciti, il provvedimento sembra sia stato approvato ma, vista pure la scarsità di mezzi e personale, stanno procedendo secondo un calendario di priorità. A breve però - ha assicurato l'assessore alla Scuola del XV, Pasquale Russo - quegli alberi saranno messi in sicurezza". 

A confermarlo anche l'assessore all'Ambiente, Pasquale Annunziata: "Visto che, dopo solleciti e lettere, non ci arriva alcuna mano da Roma Capitale ci stiamo organizzando con i Servizi Operativi Municipali (SOM). Abbiamo già effettuato un sopralluogo e individuato gli alberi da mettere in sicurezza: nei prossimi giorni, forse entro la prossima settimana, interverremo al Trilly. Per noi - ha sottolineato Annunziata - quella sul verde rappresenta una priorità assoluta visto che ci sono di mezzo i bambini". 

Dunque per fine settembre, questa la promessa di via Flaminia, anche i piccoli del nido di Grottarossa potranno uscire in quel giardino ostaggio, dopo sette mesi, ancora degli effetti della neve su Roma. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Roma Nord la neve è perenne: il Comune latita e il giardino del nido resta chiuso

RomaToday è in caricamento