Giovedì, 28 Ottobre 2021
Grottarossa Cassia / Via di Grottarossa, 193

Una petizione per il Papacci: Grottarossa vuole riprendersi il suo parco "perduto"

La raccolta firme dei residenti del quartiere del Municipio XV: "Sì al dissequestro dell'area sigillata da luglio 2017 e più controlli"

La pista di pattinaggio sotto sequestro dal luglio 2017, da quando un tubo venuto giù da un'impalcatura ha ferito mandano in prognosi riservata un bambino di 8 anni; intorno installazioni ludiche vecchie e logore, panchine mancanti e fontanelle asciutte oltre a vegetazione selvaggia e i segni di una manutenzione del tutto incostante. 

Il Parco Papacci "abbandonato"

Così da tempo il Parco Papacci, polmone verde di Grottarossa, è diventato off limits: pieno di insidie e pericoli di giorno, mal frequentato di notte tra comitive moleste e gli angoli più nascosti trasformati in dormitori a cielo aperto.

Un'area verde di fondamentale importanza per tutto il quartiere: l'unica al servizio dei bambini e delle famiglie di Grottarossa che così, con una petizione da inoltrare a Municipio XV e Comune, hanno deciso di reclamare il loro parco "perduto". 

La raccolta firme di Grottarossa

"La nostra esigenza è quella di riappropriarci dell'intera area affinchè i nostri figli, ma tutti qui nel quartiere, possano godere di un parco decoroso e aree ludiche sicure" - ha detto a RomaToday Cinzia Cacciatori, promotrice insieme ad Antonello Franzese della raccolta firme. 

"Con questa petizione chiediamo il ripristino dello stato di integrità della pista di pattinaggio e il suo immediato dissequestro: è necessario visto che la chiusura, con i soli nastri, spesso è solo sulla carta e i bambini vi si possono intrufolare facilmente andando incontro a pericoli". 

Da rimettere a posto poi anche la parte dedicata al basket: con il ripristino del tabellone e il rinforzo delle balaustre. 

L'istanza del territorio: "Più controlli dentro e fuori il parco"

Il quartiere, oltre a nuovi arredi e giochi, chiede anche maggiori controlli fuori e dentro l'area: "Questo è un parco fondamentale per tutta la zona, purtroppo però da tempo è insicuro e pericoloso. Ci appelliamo a Municipio e Comune affinchè diano la possibilità ai ragazzi del quartiere di rientrare in possesso di un bene così importante: non può rimanere in questo stato di abbandono" - denuncia Cacciatori. 

Da qui l'idea di lanciare un flash mob. Sabato 27 ottobre alle ore 16:30 Grottarossa si è data appuntamento alla rotonda: raccolta firme e confronto sulle tematiche più scottanti della zona. "Riprendiamoci il Parco Papacci" - la priorità. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una petizione per il Papacci: Grottarossa vuole riprendersi il suo parco "perduto"

RomaToday è in caricamento