Venerdì, 24 Settembre 2021
RomaNord Olgiata / Via Braccianese

Buche e strade dissestate: "Danni e insicurezza, nel Municipio XV è emergenza"

Strade 'groviera' a Roma Nord: crateri sull'asfalto da Ponte Milvio a Cesano. L'appalto per la manutenzione in stallo a causa dei necessari controlli serrati post Mafia Capitale. Pandolfi: "Risarcire cittadini che hanno subito danneggiamenti"

Buche come crateri da Ponte Milvio a Cesano, nelle strade più interne ai quartieri e sulle consolari: una situazione aggravata dalle piogge di questi giorni ma dovuta soprattutto a quell'appalto per la manutenzione stradale che ad oggi ancora non vede la luce.

La ditta vincitrice, a quanto si apprende, almeno nel Municipio XV sarebbe stata individuata ma i controlli serrati, necessari dopo lo scandalo di Mafia Capitale, tengono tutto in stallo. 

Così le strade di Roma Nord, come del resto in buona parte della Città, somigliano sempre più alla superficie lunare con buona pace di automobilisti e motociclisti costretti a veri e propri slalom per evitare danni alle vetture e preservare la loro incolumità. 

Eppure non mancano i danneggiamenti: "In questi giorni sono moltissime le segnalazioni che mi giungono dai cittadini per sinistri avvenuti nel nostro territorio a seguito della mancanza di manutenzione delle strade: una cosa che sta assumendo i caratteri di una vera e propria emergenza" - fa notare il consigliere del Muncipio XV, Giuliano Pandolfi, che in Commissione Patrimonio ha chiesto di avviare un iter con gli Uffici Tecnici di via Flaminia 872 e la società assicuratrice delle strade in modo da garantire un risarcimento ai danneggiati.

"Sarebbe infatti insopportabile - aggiunge Pandolfi - se oltre al danno ci fosse la beffa del mancato risarcimento a chi ha subito un sinistro per meri puntigli burocratici. Oltretutto la presenza dei nostri uffici, garantirebbe la correttezza di tale iter, con il beneficio di avere una mappatura delle buche più pericolose".

Intanto però mentre si cercano soluzioni tampone le strade del Quindicesimo continuano ad aprirsi e, in qualche punto, pure ad allagarsi: nessuno sembra poter far nulla tranne, ovviamente, tenere a mente le falle più pericolose e procedere in un vero e proprio slalom che non si sa quando potrà avere fine. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buche e strade dissestate: "Danni e insicurezza, nel Municipio XV è emergenza"

RomaToday è in caricamento