Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cassia Cassia / Via Gradoli

Alloggi nei seminterrati e nelle cantine: è la via Gradoli nascosta

L'operazione è condotta in sinergia da polizia municipale, commissariato Flaminio e Guardia di Finanza, punta ad accertare regolarità della situazione abitativa e contrattuale degli appartamenti della zona

Gli agenti della Polizia Municipale del XX Gruppo diretti dalla comandante Rosa Mileto, in sinergia con gli agenti del Commissariato Flaminio Nuovo e i militari della Guardia di Finanza, stanno effettuando dei controlli presso alcuni immobili di via Gradoli finalizzati al monitoraggio delle residenze delle palazzine salite all’attenzione della cronaca nell’ultimo periodo.

Mentre la Polizia di Stato provvedeva ai controlli d’identità dei residenti e la regolarità dei permessi di soggiorno dei stranieri e la Guardia di Finanza si occupava di accertare le proprietà degli appartamenti e la regolarità dei titoli d’affitto, gli agenti del XX Gruppo, accompagnati dal tecnico edilizio del XX municipio e dalla responsabile dell’Asl Roma E,  erano intenti ad accertare i requisiti d’idoneità tecnico-sanitaria delle abitazioni.

Nei tre piani interrati di due palazzine nel corso dei controlli sta emergendo che, alcune di queste sono state nel tempo abusivamente trasformate in mini appartamenti con evidenti problemi di luce ed aerazione. In quattordici di questi “cubicoli” le ispezioni odierne hanno rilevato la presenza di persone che ci vivono, in gran parte stranieri filippini o cingalesi e che, in molti casi, utilizzavano pericolosamente bombole di gas per la cottura dei cibi o per il riscaldamento degli ambienti. Non a caso sabato scorsa una di queste bombole del gas è esplosa, provocando il ferimento di un bengalese

Gli accertamenti in atto, oltre agli eventuali aspetti penali e finanziari che saranno acclarati, produrranno ben presto a carico dei proprietari provvedimenti coercitivi emessi dal V Dipartimento Politiche Sociali e Promozione della Salute del Comune di Roma per lo sgombero coatto delle persone che vi abitano ed il ripristino originario dell’utilizzo dei luoghi
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alloggi nei seminterrati e nelle cantine: è la via Gradoli nascosta

RomaToday è in caricamento