Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cassia Cassia / Via Federico Mastrigli

Tomba di Nerone: sgomberati 100 residenti di un palazzo in degrado

E' in corso lo sgombero di un centinaio di residenti in via Federico Mastrigli 15/C in zona Cassia. Tutti gli alloggi sgomberati presentano situazioni di grave degrado anche dal punto di vista igienico

In via Federico Mastrigli 15/C, in zona Cassia, è in corso da stamattina all'alba lo sgmbero di un centinaio di occupanti di una delle tre palazzine, la 'B'; lo stabile è di proprietà della società Tosirom. Il palazzo si trova in località Tomba di Nerone è oggetto di una ordinanza di dichiarazione di inabitabilità e sgombero delle persone emessa dal sindaco Alemanno.
Gli oltre 150 agenti della polizia municipale dell'ottavo e del ventesimo gruppo, con la presenza di un contingente della polizia di stato, hanno trovato una situazione di pericolo per la salute e la sicurezza degli occupanti. Questi sono per lo più filippini e sudamericani che pagano un affitto che varia tra 400 e 600 euro mensili.

Gli agenti hanno trovato un degrado e condizioni di invivibilità dal punto di vista igienico che conferma quanto già descritto dai numerosi accertamenti dei tecnici della Asl RmE (già nel 1983 individuava 293 locali "simili a loculi senza luce e ricambio d'aria"), dei vigili del fuoco e degli stessi vigili urbani. Numerosi - oltre ai 72 appartamenti descritti in planimetria, i locali cantine trasformati in "tuguri" dove vivono le decine di extracomunitari ammassati. Per ognuno degli sgomberati gli investigatori di Di Maggio verificheranno la regolarità della loro posizione in Italia.
Tutti gli alloggi oggi sgomberati sono di dimensioni ridotte, privi di aerazione e illuminazione, con molti angoli di cottura esterni e quelli interni privi di cappa di aspirazione dei fumi di cottura e canna di esalazione, impianti elettrici e idraulici fatiscenti e senza impianti di riscaldamento. Quindi decisamente a rischio sia per l'igiene che per la sicurezza di chi ci vive. Nei pressi dell'edificio, inoltre, c'é anche una discarica di rifiuti solidi urbani sulla quale è stato realizzato un parcheggio in uso ai residenti per la quale è necessario un intervento di bonifica per eliminare gravi rischi ambientali e sanitari, possibile solo dopo lo sgombero degli abitanti. Il sindaco ha disposto anche l'immediato censimento dei residenti con l'individuazione di persone che possono essere prese in carico dai servizi sociali ed ospitate nelle strutture dedicate che possono usufruire di interventi assistenziali o, ancora, che abbiano i requisiti per fare domanda per l' assegnazione di alloggi di edilizia popolare. La situazione di degrado è nota da alcuni anni. La polizia municipale sta procedendo al sequestro preventivo dello stabile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tomba di Nerone: sgomberati 100 residenti di un palazzo in degrado

RomaToday è in caricamento