Lunedì, 27 Settembre 2021
Cassia Giustiniana / Via Maurizio Giglio

La rinascita della scuola Giglio a La Giustiniana

In dirittura d'arrivo i lavori per la realizzazione del parcheggio della scuola de La Giustiniana per anni vuota e diventata rifugio per disperati: dopo il recupero e la riapertura del 2019 ecco il piazzale per la sosta delle auto di genitori e personale

Via il canneto degradato e diventato una discarica a cielo aperto accanto alla scuola: alla Giglio in zona La Giustiniana, sulla Cassia, sono in dirittura d’arrivo i lavori per la realizzazione di un parcheggio a servizio dell’intera comunità scolastica. “Un ulteriore intervento programmato per rendere più facile l’accesso dei genitori e dei bambini a scuola. Un intervento che si concluderà nell’arco dei prossimi dieci giorni” - ha annunciato il presidente del Municipio XV, Stefano Simonelli. In corso anche la verifica da parte degli uffici municipali della fattibilità del progetto per il miglioramento della strada di accesso al nuovo parcheggio “che speriamo di veder realizzato, anche questo, nell’arco dell’anno”. 

Un parcheggio per la scuola Giglio

“La prima fase dei lavori in corso ha visto un’importante opera di bonifica e smaltimento rifiuti accumulatisi negli anni e la successiva opera di sbancamento. Ad oggi - ha spiegato l’assessora ai Lavori Pubblici del XV, Paola Loglisci - siamo pronti per la realizzazione dell'asfalto, della recinzione, della pubblica illuminazione e della rete di raccolta delle acque meteoriche. Questo parcheggio - ha sottolineato l’assessora - porterà alla scuola un significativo valore aggiunto sia in termini logistici che sociali”.

L'odissea della scuolla Giglio: per anni rifugio per disperati

Una scuola importante per quel quadrante di Roma nord, fatta rivivere dopo quasi dieci anni di abbandono: era infatti il 2012 quando l’edificio fu evacuato dai Vigili del Fuoco a causa di alcune infiltrazioni d'acqua che avrebbero potuto raggiungere e compromettere l'impianto elettrico. Così la ex scuola media per lungo tempo si è trasformata in un rudere decadente: fuori cumuli di rifiuti, rovi e fango; dentro intonaco staccato, muffa e allagamenti. Un rifugio indecente per bande di disperati con il vicinato preoccupato per l'accensione di fuochi e la presenza di bombole del gas. 

Nel gennaio del 2018 l'intervento del Municipio XV che ha chiuso la scuola di via Giglio con lamiere e inferriate. Il recupero nel 2019 grazie all'investimento di 1milione e 200mila euro. La scuola Giglio è stata destinata ai bambini delle quattro classi della scuola dell'infanzia di Case e Campi: quella chiusa nell'ottobre del 2018 perchè "inagibile". Oggi è in piena funzione da due anni e tra dieci giorni potrà godere anche del parcheggio promesso, intanto rovi e cumuli di rifiuti sversati illegalmente sono spariti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rinascita della scuola Giglio a La Giustiniana

RomaToday è in caricamento