RomaNordToday

Dal Comune 200 mila euro per la materna di Case e Campi: chiusa per lesioni sulle pareti

L'annuncio in commissione scuola: "Sicurezza e continuità didattica sono priorità". La Cassia attende anche il recupero della Giglio

"Roma Capitale ha pronti 200mila euro finalizzati a far bandire la gara per i lavori" - è questo l'annuncio che arriva dalla commissione scuola capitolina che oggi si è occupata della materna di Case e Campi, la scuola del Municipio XV chiusa nell'ottobre scorso per la presenza di preoccupanti crepe e lesioni sulle pareti. 

La materna Case e Campi chiusa per crepe sulle pareti

Da quel giorno i bambini de La Giustiniana sono stati trasferiti altrove: una sezione alla Parco di Veio di Grottarossa e due alla Vibio Mariano di Tomba di Nerone. Il tutto con buona pace delle famiglie costrette a sobbarcarsi decine di minuti di traffico sulla via Cassia. 

Una scuola, opera a scomputo nel consorzio Case e Campi, da mettere in sicurezza e riconsegnare al territorio che pure l'aveva vista aprire, dopo anni di attesa, solo nel 2014. 

Crepe e lesioni sui muri della scuola, bambini evacuati: chiusa la materna di Case e Campi 

200mila euro per la materna di Case e Campi

"Un edificio scolastico dell'infanzia costruito in un piano particolareggiato su un fosso riempito di terra di riporto. La scuola è stata quindi chiusa con un'ordinanza del presidente Stefano Simonelli a seguito di una determina dirigenziale della Direzione tecnica del XV Municipio, dal momento che era interessata da fessurazioni e lesioni importanti a carico delle tramezzature e della muratura perimetrale. L'obiettivo della nostra Amministrazione, in sinergia con il prezioso lavoro svolto dalla Giunta e dai consiglieri di maggioranza del XV Municipio, è duplice: garantire anzitutto la sicurezza dei bambini accertando fino in fondo le reali condizioni dello stabile e assicurare, al contempo, la continuità didattico-educativa degli stessi discenti" - hanno detto a margine della commissione la presidente Teresa Zotta e il consigliere 5s, Francesco Ardu, annunciando i 200 mila euro "pronti". 

La ristrutturazione della ex scuola Giglio

Non l'unico finanziamento per le scuole del municipio più a nord di Roma.

Stanziate anche le risorse per il ripristino della ex scuola di via Giglio: l'edificio in stato di abbandono da diversi anni e chiuso dal Municipio XV con lamiere e inferriate per scongiurare eventuali occupazioni in attesa del recupero. Previsto oltre 1milione e 200mila euro per la ristrutturazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si è iniziato insomma un percorso virtuoso, teso a dare una risposta concreta agli utenti, nell'ottica di arrivare quanto prima alla riapertura della scuola Case e Campi e al ripristino della ex scuola di via Giglio" - hanno sottolineato Zotta e Ardu. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento