menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Parco Volusia è una giungla: a sfalcio e decoro provvedono i volontari

L'area verde di Roma Nord inaugurata appena sette mesi fa è sprofondata nell'incuria più totale. Ribera: "Nonostante sollecitazioni prosegue imbarazzante latitanza di Tronca e Uffici comunali"

Erba incolta, panchine fagocitate dal verde così come l'intera area pic nic, cestini stracolmi e uno stato di incuria diffusa: così, fino a ieri, si presentava parte del Parco Volusia, area verde sulla Cassia, inaugurata appena sette mesi fa. 

Un parco negli anni '90 strappato, grazie alle battaglie del territorio, a speculazione e cemento ma che, una volta aperto, è sprofondato in uno stato di completo abbandono. A nulla infatti sono servite le sollecitazioni al Dipartimento del Verde da parte di via Flaminia 872 con i volontari, già impegnati mesi fa nello svuotamento dei cestini, che ieri hanno deciso di provvedere a sfalcio e pulizia. 

A capitanare la squadra di volenterosi cittadini il presidente della Commissione Ambiente del Municipio XV, Marcello Ribera, da sempre molto critico nei confronti della gestione del verde di Roma Capitale ed in particolare sulla comprovata difficoltà di provvedere con costanza alla manutenzione ordinaria. 

"Nonostante i continui solleciti del Presidente Daniele Torquati, prosegue l'imbarazzante latitanza e negligenza da parte del commissario Tronca e dei dirigenti degli uffici comunali" - ha commentato a margine dell'intervento Ribera che nei mesi scorsi aveva invocato la necessità di decentrare il Verde in maniera "seria ed efficace" chiedendo pure per aree e parchi del Quindicesimo il cronoprogramma degli interventi calendarizzati "per conoscere e avere una panoramica generale su dove, come e in quali tempi" eventualmente il Servizio Giardini avrebbe operato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento