Sabato, 31 Luglio 2021
Cassia Cassia / Piazza Manfredi Azzarita

Cassia, forava le gomme alle auto in sosta: scoperto vandalo minorenne

Il giovane, intorno alle 22.30, con il cane al guinzaglio utilizzando un coltello da cucina, forava le gomme delle auto in sosta nella zona di piazza Manfredi Azzarita. La scoperta grazie alle telecamere

Era diventato quasi un vandalo seriale, un vero e proprio incubo per i residenti nella zona di via Manfredi Azzarita sulla Cassia. Dal 18 gennaio scorso ha colpito più volte, forando numerose auto in sosta nella zona. Nei giorni scorsi però il “gioco” è finito grazie alle telecamere che hanno inchiodato il minorenne, residente in uno stabile della zona, alle proprie responsabilità.

I FATTI
- Tutto è iniziato nella serata del 18 gennaio scorso quando in piazza Manfredi Azzarita e nelle vie adiacenti erano state tagliate le gomme di diverse auto, incluse quelle di una vettura della Polizia. Alcune notti fa è accaduto di nuovo. La mattina del 9 febbraio diversi residenti si sono recati in Commissariato per segnalare l’amara sorpresa.

LE IMMAGINI DELLE TELECAMERE
– Gli agenti del commissariato Flaminio, visionando le immagini delle telecamere, hanno potuto riscontrare l'atto vandalico. Nelle sequenze registrate tra le 22.29 e le 22.35 della serata precedente si scorgeva il vandalo in azione. Proveniente a piedi da via Manfredi Azzarita, con cane al guinzaglio, attraversava la piazza e passando vicino alle auto, con disinvoltura ne forava le ruote. Stessa cosa qualche minuto dopo per tornare nella direzione di provenienza e dileguarsi in via Cassia.

LE INDAGINI
- A questo punto gli agenti, contattato l’amministratore di uno stabile di via Cassia, hanno preso visione delle immagini dell’impianto di sorveglianza dell’edificio, Anche in queste, la presenza di una persona che nel percorrere la via si è avvicinata ad un’ auto forandone le gomme per ripetere la stessa operazione qualche minuto dopo ripercorrendo la strada a ritroso e scomparire sulla via Cassia.

LA SCOPERTA
- Avuta la certezza che il responsabile fosse un residente della zona, gli agenti hanno effettuato la stessa sera dei servizi in borghese confondendosi tra i cittadini. Intorno alle 22.35 due residenti hanno riferito ai poliziotti che mentre stavano passeggiando sono stati distratti da un rumore e voltandosi hanno visto un ragazzino con un cane di grossa taglia sbucare tra le auto parcheggiate. Pensando che si trattasse del vandalo della zona si sono recati in Commissariato fornendone una descrizione dettagliata. Anche uno dei poliziotti ha riconosciuto nella descrizione fornita dai cittadini un ragazzino che poco prima lo aveva fermato per chiedere l’ora e dirigersi successivamente in via Cassia.

LA CONFESSIONE - Individuato lo stabile tramite la visione di altri filmati la Polizia ha preso contatti con il portiere che ha confermato loro la presenza nell’edificio di un minore, corrispondente alle descrizioni fornitegli, in possesso di un cane. Il minone accompagnato dalla mamma è stato condotto negli uffici della Polizia dove dopo un po’ di titubanza ha ammesso di aver forato le gomme delle auto ed ha successivamente consegnato il coltello agli agenti.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassia, forava le gomme alle auto in sosta: scoperto vandalo minorenne

RomaToday è in caricamento