RomaNordToday

Bonifica, orti e nuovi arredi: così rinascerà il Giardino di via Cassia

Restyling completo per il Caduti sul Fronte Russo

Da giardino degradato, dormitorio a cielo aperto e orinatoio per sbandati a gioiello del territorio: in questa nuova e più decorosa veste rinascerà il Giardino Caduti sul Fronte Russo di via Cassia il cui progetto di riqualificazione si è classificato terzo in un bando della Regione. 

Riqualificazione per il Giardino Caduti sul Fronte Russo

Per il parco dunque aria di restyling completo. Con i fondi a disposizione, oltre quelli regionali anche una parte investita dal Municipio e da soggetti privati, verrà realizzata l'agognata recinzione perimetrale con pure due cancelli di accesso.

Le risorse a disposizione serviranno poi per la bonifica ambientale e per l'installazione dei nuovi arredi urbani, ossia panchine e cestini. 

Nel giardino della Cassia l'orto didattico della materna

Ma il Giardino Caduti sul Fronte Russo, anche affinchè la piena fruizione lo preservi da degrado e abbandono, sarà pure al centro di un progetto legato alla vicina scuola Vibio Mariano: sorgerà infatti proprio in quel parco l'orto didattico con piante officinali utile al coinvolgimento dei bambini della materna in un percorso di sensibilizzazione nei confronti dell’ambiente.

Nel progetto Municipio, scuola e Comitati

Il progetto, oltre alla Vibio Mariano, prevede altresì la preziosa attivazione di altri due partenariati: accanto al Municipio XV le Guardie Ambientali d’Italia e il Nuovo Comitato di Quartiere Grottarossa – Cassia – Due Ponti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo felici di comunicare che il 'Progetto di riqualificazione del Giardino Caduti sul Fronte Russo', presentato da questo Municipio, si è classificato III° in graduatoria. Quest’obiettivo - ha detto il minisindaco Stefano Simonelli - è stato centrato anche grazie ai tecnici del Municipio, in particolare Arch. Karoline Cozzolino, Arch. Silvia Di Paolo, Geom. Roberto Vicomandi, che hanno collaborato fattivamente con la Giunta ed hanno predisposto in pochissimi giorni, con encomiabile impegno e professionalità, gli atti tecnico/amministrativi necessari alla partecipazione all'Avviso Pubblico".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

  • Ater, in vendita oltre 7mila case popolari dal Laurentino a San Basilio: ecco il piano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento