Giovedì, 24 Giugno 2021
Cassia Cassia / Via dei Due Ponti

Due Ponti: picchia con una sedia la convivente gelosa

Lei lo aveva sorpreso ancora una volta a chattare con un'altra e aveva chiesto spiegazioni. Ora è ricoverata con una prognosi di trenta giorni. L'uomo, invece, è in carcere

Stava chattando con un'altra donna su un social network, quando è stato sorpreso dalla sua convivente, che gli ha chiesto per l'ennesima volta delle spiegazioni: è a questo punto che un 25enne singalese ha aggredito la compagna di 32 anni, anche lei dello Sri Lanka, colpendola con una sedia alla testa.

I due vivevano in un appartamento di via dei Due Ponti, in un condominio dove vivono prevalentemente cittadini stranieri. Alle tre di notte, le urla della donna hanno allarmato i condomini, che hanno chiamato il 112, facendo sopraggiungere i Carabinieri della Stazione di Tomba di Nerone. Sulla scena, le forze dell'ordine hanno trovato la donna col volto insanguinato. L'uomo era invece già fuggito.


Ritrovato dai Carabinieri, il 25enne è ora rinchiuso al carcere di Regina Coeli, in attesa di processo per l'accusa di lezioni gravi. Secondo la ricostruzione della vittima, non era la prima volta che l'uomo diventava violento, ma la donna non aveva mai trovato il coraggio di denunciarlo. La 32enne è ora ricoverata all'ospedale San Filippo Neri, con vari traumi alla testa e la frattura scomposta della mascella: è in attesa di un intervento chirurgico, con una prognosi di trenta giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due Ponti: picchia con una sedia la convivente gelosa

RomaToday è in caricamento