Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cassia Cassia / Via Cassia, 724

Il centro anziani della Cassia sotto attacco: squarci sul tendone, finestre rotte e razzie

Terza incursione in un mese nella tensostruttura di Tomba di Nerone. I nonni: "Abbandonati da Comune e Municipio"

Il tendone che protegge il centro anziani della Cassia squarciato in più punti, le finestre in plastica tagliate, quelle vere, installate dal comitato di gestione per rendere la tensostruttura vecchia e fatiscente più vivibile, ridotte in frantumi: così i nonni di Tomba di Nerone hanno trovato il loro luogo di aggregazione e socializzazione. In parte distrutto e totalmente a soqquadro.

Il centro anziani della Cassia "occupato"

Un centro anziani "occupato" da maggio: da quando il comitato di gestione ha rotto i sigilli apposti dal Municipio XV per "inagibilità" della struttura

Dai nonni il rifiuto totale ad abbandonare quei locali, vecchi e poco accoglienti, rimessi a posto con qualche lavoretto autofinanziato in attesa della consegna della nuova struttura, quella in via San Felice Circeo: un'opera da anni in "via di ultimazione" ma ancora un miraggio per il territorio

Così il centro al 724 di via Cassia è rimasto l'unico luogo in cui gli anziani di quella parte di Roma Nord possono trascorrere le loro giornate tra attività ginniche e ludiche.

VIDEO | Cassia, i nonni occupano il centro anziani chiuso dal Municipio

Atti vandalici e furti al centro anziani della Cassia

Uno spazio al centro della disputa politica del Municipio XV e anche di ladri e vandali della zona: per la struttura dedicata alla terza età della Cassia quella di ieri è infatti la terza incursione in un mese

Oltre agli sfregi su tendone e infissi, ignoti hanno scassinato e derubato anche il distributore automatico, sottratto un vecchio stereo e strappato alcuni fili della corrente. 

Gli anziani della Cassia: "Abbandonati da Comune e Municipio"

"Questa volta i danni al nostro centro anziani sono ingenti, questo è un vero e proprio atto vandalico nei confronti della nostra comunità che da mesi lotta per mantenere questo presidio sociale" - ha detto a RomaToday Giuseppe Betulia, presidente del centro anziani della Cassia.

"Non siamo però preoccupati per la nostra incolumità- ha sottolineato - lo siamo di più per il silenzio della Sindaca Raggi e per l'inerzia del presidente Simonelli e della sua assessora al Sociale Chiovelli. Nessuno in Campidoglio e in via Flaminia - denuncia Betulia - sembra essere preoccupato a risolvere una questione che coinvolge oltre 150 anziani che da qui non vogliono andare via".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro anziani della Cassia sotto attacco: squarci sul tendone, finestre rotte e razzie

RomaToday è in caricamento