Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cassia Cassia / Via Cassia, 827

Cassia, sì al recupero del centro anziani: due anni fa l’occupazione dei nonni

La tensostruttura vecchia e logora di Tomba di Nerone sarà riqualificata e diventerà un centro polifunzionale: gli anziani del quartiere verso il nuovo centro di via San Felice Circeo

La struttura di via Cassia 827, quella fatiscente e degradata che ospita il centro anziani del quartiere, sarà recuperata e destinata ad attività culturali e socio ricreative. Il parlamentino del Municipio XV ha approvato una proposta che va in tal senso. 

Gli anziani di via Cassia verso il centro San Felice Circeo

Sì perchè dopo vent’anni i nonni della Cassia lasceranno quella tensostruttura logora e degradata per ritrovarsi nel nuovo centro di via San Felice Circeo che, a quanto si apprende da via Flaminia, è pronto per essere aperto. 

“Gli uffici, infatti, hanno già predisposto l’inventario per l’arredamento della nuova struttura e, attualmente, non risultano elementi ostativi alla sua apertura che auspichiamo - ha scritto il consigliere Pd in XV, Marcello Ribera - possa avvenire subito dopo l’estate, compatibilmente con l’emergenza Covid-19”. 

Il centro anziani della Cassia occupato

Una volta liberata la tensostruttura logora e degradata di via Cassia, dichiarata inagibile due anni fa dal Municipio XV e poi addirittura occupata dai nonni, dovrà essere rimessa in sesto. 

“Con gli opportuni adeguamenti e attraverso un confronto con il territorio, potrà essere destinata ad attività culturali e socio-ricreative di cui attualmente il quartiere di Tomba di Nerone è sprovvisto. Nel documento abbiamo chiesto quindi di avviare un confronto con il territorio per giungere a decisioni condivise sul riutilizzo della struttura. La nostra idea è che questa - ha detto Ribera - possa divenire un centro polifunzionale e ospitare anche le attività di diverse realtà associative del territorio”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassia, sì al recupero del centro anziani: due anni fa l’occupazione dei nonni

RomaToday è in caricamento