RomaNordToday

Prima le nuove strisce pedonali, poi l'asfalto: la Cassia diventa "maculata"

La denuncia di FdI sul tratto all'altezza del civico 1171: "Asfalto disconnesso perchè rifatto a pezzi"

Prima le nuove strisce pedonali, poi l'asfalto per rendere la strada più sicura: così la Cassia all'altezza del civico 1170 si ritrova sì con parti dal manto stradale liscio e nuovo, ma a chiazze. A denunciare quanto accaduto sulla grande arteria del Municipio XV gli esponenti di Fratelli d'Italia Stefano Erbaggi, Adriana Glori e Marco Ottaviani. 

La denuncia di FdI: "Asfalto disconnesso"

"Neppure quando si fa una cosa necessaria per la città, come il rifacimento del manto stradale su una strada ad alta percorribilità, la Giunta Raggi ha le idee chiare. Su via Cassia - scrivono i tre - sono state rifatte prima le strisce pedonali e poi l'asfalto". Il risultato è che l'impresa che poi ha realizzato il manto stradale ha pensato 'bene' di non ripassare sopra all'area zebrata, lasciando quindi in alcuni punti l'asfalto disconnesso. 

Prima le strisce, poi l'asfalto: la Cassia è "maculata"

"Segno di un'evidente mancanza di coordinamento tra il Comune e le imprese incaricate dei lavori. Una situazione raccapricciante - concludono da Fratelli d'Italia - che vede la via Cassia 'maculata', con l'asfalto a tratti rifatto, a tratti interrotto".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento