RomaNordToday

Alemanno regalerà al Papa un terreno all’interno del Parco di Veio

Sull'area dovrebbe sorgere una casa d’accoglienza per adolescenti disagiati, aperta anche agli stranieri. A riportare l'indiscrezione un articolo del Corriere della Sera. Lunedì dovrebbe esserci l'ufficializzazione

La notizia già circola negli ambienti ben informati. Lunedì, in occasione della visita del Papa in Campidoglio, il Sindaco Alemanno gli farà dono di  un terreno sulla Cassia, all’interno del Parco di Vejo. Un’area di proprietà del Comune di Roma che da indiscrezioni parrebbe essere stata  individuata in via dell’Inviolatella Borghese, una traversa di via Cassia Nuova a poche centinaia di metri da Corso Francia.

A dare la notizia questa mattina il Corriere della Sera: “per la visita di  papa Benedetto XVI in Campidoglio, prevista per lunedì prossimo, il sindaco  Gianni Alemanno ha un’idea diversa: donare al Pontefice un terreno sulla  Cassia, vicino al Parco di Veio. Un'area comunale per un progetto concreto. Lì infatti, dovrebbe nascere una casa d’accoglienza per adolescenti  disagiati, aperta anche agli stranieri” così recita l’articolo già  rilanciato da alcune agenzie che specificano che il centro si chiamerà “Benedetto XVI” e che sarà gestito per conto del Vaticano da Don Giovanni d’Ercole.

L’ufficializzazione, se la notizia sarà confermata, avverrà lunedì mattina in Campidoglio...

Continua su


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

Torna su
RomaToday è in caricamento