RomaNord

Municipio XX: "per un pugno di euro" due arresti per furti di poco valore

L'uomo è stato sorpreso dopo aver rotto il finestrino dell'auto da cui voleva rubare. Un'altra persona, poco dopo, è stata arrestata per spaccio di stupefacenti

All'interno dell'auto c'erano uno stereo e 20 euro: non un grande bottino, ma abbastanza per un 36enne di origini romene, che forse sperava di trovare un "guadagno" molto più consistente. Ma dopo aver rotto il vetro dell'auto, l'uomo - già noto alle forze dell'ordine - è stato sorpreso dai carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia Roma Cassia, che lo hanno arrestato con l'accusa di furto aggravato: per lui, ora, il rito per direttissima.

Rito per direttissima che spetterà anche ad un pusher di 20 anni, romano, sorpreso e perquisito dai carabinieri della Stazione di Roma La Storta mentre spacciava marijuana ed hashish: dal controllo, il giovane è stato trovato con numerose dosi di stupefacenti e con 390 euro in contanti, molto probabilmente guadagno dell'attività illegale. In manette, per lui l'accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio XX: "per un pugno di euro" due arresti per furti di poco valore

RomaToday è in caricamento