PratiToday

Mercato Trionfale: in via Tunisi è emergenza rifiuti e inquinamento

Inquinamento acustico e ambientale sono diventati l'ordinaria amministrazione per i cittadini della zona. Il Municipio ha approvato una delibera da indirizzare all'Ama e agli enti deputati a risolvere i disagi

Sono tanti i disagi provocati dalle incongruenze progettuali emerse nella realizzazione del mercato Trionfale. Il travagliato percorso di costruzione del cantiere e la faticosa gestazione delle fasi costruttive e delle confuse varianti di progetto, protrattasi per circa 5 anni, in un palleggio di responsabilità e competenze, evidenzia una realtà complessa piena di problematiche ambientali e infrastrutturali.

Nell’area che circonda il mercato infatti, soprattutto nella parte che si affaccia su via Tunisi, si assiste giornalmente al continuo passaggio dei mezzi per lo smaltimento dei rifiuti. L’ingombro delle cassette accatastate ai lati della via e dei cassonetti,  oltre all’inquinamento acustico e ambientale prodotto dal transito di automezzi, hanno generato un pesante congestionamento dell’area, impedendo il regolare flusso della viabilità locale e la normale vivibilità degli spazi pubblici e privati.

In risposta a queste segnalazioni il Municipio sta cercando soluzioni condivise e percorribili. Su proposta dell’assessore all’Ambiente Roberto Tavani la Giunta ha approvato una delibera indirizzata agli enti competenti: l’ama per quel che riguarda lo smaltimento dei rifiuti solidi, organici e inorganici, e la ditta nmad responsabile della gestione delle attività e della struttura del mercato.

La delibera individua diversi interventi: una suddivisione di tutto il materiale di scarto, di cui una parte verrebbe smistata da via Tunisi in un‘area di pertinenza in via Santamaura; un riutilizzo dei locali interni al mercato per lo stoccaggio temporaneo delle cassette e dei rifiuti inorganici; un impiego di piccoli veicoli per il carico di una parte dei rifiuti organici e il loro successivo trasporto verso l’impianto centrale di piazza Maresciallo Giardino. Si eviterebbe così il transito in via Tunisi dei mezzi pesanti adibiti al compostaggio.

Le decisioni prese dall’amministrazione dovrebbero spingere gli enti competenti a un miglioramento della situazione, nella speranza di arrivare a una soluzione positiva  già prima dell’estate. Se il nuovo mercato Trionfale sicuramente rappresenta  per tanti motivi un vantaggio per il quartiere, ha portato tuttavia alcuni gravi disagi alla cittadinanza e continua a suscitare perplessità.

Restano infatti ancora da individuare le cause che hanno provocato il problema, che poteva essere risolto già in fase di progetto, dello stoccaggio dei rifiuti.


Articolo a cura di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento