PratiToday

Prati e i nuovi sensi di marcia, impazza la polemica: "Più posti auto? Assurdo"

I nuovi interventi di viabilità sono stati annunciati ieri dalla presidente, Sabrina Alfonsi. Sul piede di guerra le associazioni dei ciclisti. "In contraddizione con quanto propagandato fino a ora"

Nuova giunta, prime polemiche. E la calma collaborativa dei giorni scorsi - eccezion fatta per qualche dubbio costruttivo sul progetto Fori - si fa burrasca. Sotto accusa di ciclisti e pedoni la nuova viabilità nel quartiere Prati, annunciata ieri dal minisindaco Sabrina Alfonsi. Già, si cambia senso di marcia in via Tiziano e via Massimo, e in una seconda fase Via Duilio, Piazza dei Quiriti, Via Attilio Regolo e Via Virgilio saranno a senso unico. 

Il tutto rientrerebbe nel Piano generale del Traffico Urbano presentato ai cittadini lo scorso marzo 2012, come sottolineato dal minisindaco in risposta a chi la accusava di scarsa condivisione con cittadini e consiglieri. Non è un provvedimento preso dalla nuova mini giunta. Ma comunque "è necessario e urgente", come definito dalla stessa Alfonsi. E poi le frasi che hanno sollevato il polverone. 

"Lo scopo è quello di uniformare le strade del nostro Municipio, velocizzare i flussi di traffico, aumentare i posti auto e diminuire il numero dei cicli semaforici”. Aumentare i posti auto. Per qualcuno "esterrefatto" è uno scivolone non da poco, percepito come incentivo a muoversi con l'auto. "Instaurare i sensi unici per incrementare i posti auto su strada equivale a contraddire quanto fino ad oggi propagandato" scrivono in nota i rappresentanti di Bici Roma. 

"Alcune strade diverranno a senso unico facendo parcheggiare le auto a spina, un sistema che sui sensi unici e strade ad alto scorrimento diviene assai pericoloso, un costante innesco che può causare incidenti". Insomma, invece che spingere per la "realizzazione di una Rete Viaria Ciclabile" si pensa a come incrementare le soste per le quattro ruote. E questo, per i ciclisti agguerriti nella riconquista di spazi dedicati all'eco mobilità, è inconcepibile. L'appello va al primo cittadino, ormai noto per l'utilizzo della bici anche e soprattutto in occasioni istituzionali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Intervenga il sindaco Marino, lui si dovrebbe rendere conto dei pericoli che si corrono a Roma spostandosi in bici ( assai elevati senza scorta) e della necessità di percorsi ciclabili protetti. Ok ai sensi unici ma per trovare spazi per le ciclabili e non per aumentare i rischi dell’utenza debole". E già che ci siamo una stoccata inaspettata va anche ai Fori Imperiali pedonali, anzi "finti" pedonali, definiti uno "smacco per i ciclisti romani". Inutile "farsi fotografare con la bicicletta". Perché apparte quello, "siamo a zero".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

  • Coronavirus, ecco perché Roma è messa meglio di altre grandi città: i numeri spiegati dagli esperti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento