menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Voragine in via Dulceri, ancora tutto fermo: richiesta la 'somma urgenza'

Sono passati due mesi e la strada è ancora chiusa. Compromesso un tratto di rete fognaria. Il Municipio chiede il ricorso allo stato di "Somma Urgenza" per intervenire al più presto

A due mesi esatti dall'apertura della voragine è tempo di informare i cittadini. Siamo in via Augusto Dulceri al Pigneto e il gruppo Sel del municipio Roma VI ha organizzato un'assemblea sul luogo per spiegare ai residenti la situazione e le cause del ritardo nei lavori di messa in sicurezza e di ripristino della viabilità. L'assessore ai Lavori Pubblici, Stefano Veglianti, e il consigliere Sandro Santilli, hanno illustrato, documenti alla mano, le difficoltà incontrate dai tecnici di Acea SpA per la sistemazione del tratto di rete fognaria crollata a causa della enorme massa di acqua che si è incanalata nelle cavità del sottosuolo.  

Lo smottamento della strada ricorda episodi simili avvenuti sulla stessa strada nel 1997, in piazza Copernico nel 2001 e in via Bufalini nel 2008, quando a precipitare nel sottosuolo fu addirittura un autocompattatore dell'AmA. Riparata la perdita della condotta idrica e riempita la voragine, l'Acea ha ritenuto di effettuare alcune indagini del sottosuolo dal quale è stata riscontrata la presenza di un sistema di gallerie affioranti che hanno compromesso anche un tratto di rete fognaria, da qui la necessità del ricorso al geologo e ad ulteriori sondaggi e verifiche.

Inquietante la cartina predisposta dal geologo Huber del Comune di Roma nella quale sono evidenziate le due grosse cavità riscontrate che arrivano a lambire il palazzo all'angolo di via dei Zeno. Come Municipio l'assessore Veglianti ha dichiarato: "Non abbiamo i fondi necessari ad affrontare la complessità del problema per cui abbiamo chiesto immediatamente un incontro con il dipartimento e con l'Assessore ai LL.PP. On.le Ghera.  L'incontro  si è tenuto mercoledì mattina ed stato alquanto deludente. Ha visto la sola partecipazione di un funzionario e l'assenza dell'Assessore Ghera non ci ha consentito di formula la nostra richiesta per il ricorso a Somma Urgenza, unico strumento per intervenire con celerità affidando il lavoro alle Imprese che già operano per conto del Municipio e quindi senza la lungaggine burocratica dell'Appalto attraverso il Bando di Gara che equivarrebbe ad avere viragine e strada chiusa per anni ".

Tra i cittadini presenti anche i commercianti della strada i quali hanno lamentato un vero e proprio crollo economico e già da lunedì inizieranno una raccolta di firme per sensibilizzare sia l'Acea SpA e sia l'Assessore Ghera ad impegnarsi per risolvere nel più breve tempo possibile il problema. La riunione si è sciolta con l'impegno da parte dell'Assessore Veglianti e del consigliere Santilli a far presentare una Question Time e una Interrogazione Urgente in Consiglio Comunale, mentre in consiglio Municipale sarà presentato un Ordine del Giorno per sollecitare l'autorizzazione al ricorso alla Somma Urgenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento