PignetoToday

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Tre furti in due settimane, i genitori della Pisacane ora chiedono "un intervento immediato"

L'ultimo scoperto lunedì mattina, 8 febbraio, in cui i ladri hanno di fatto completato il "lavoro" portando via cibo e 16 computer portatili acquistati per la didattica a distanza per famiglie con difficoltà

 

"Hanno addirittura frugato negli armadietti dei bambini tirando fuori le loro cose, non si può violare un posto sacro come una scuola". Così Rosanna Labalestra, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Simonetta Salacone di cui fa parte il plesso Carlo Pisacane di Torpignattara, appena le torna alla mente quanto accaduto.

Tre ingressi dei ladri nella scuola nel giro di poco più di due settimane: verso la fine di gennaio, il 4 e l’8 febbraio. “E’ come se avessero voluto ultimare il lavoro - spiega la dirigente - perché se la prima volta hanno portato via due computer guasti, e per questo lasciati accessibili, la seconda hanno fatto principalmente caos senza portare via nulla, l’ultima ci hanno dato un colpo importante perchè i 16 computer portatili sono stati acquistanti con i fondi per l’emergenza Covid proprio per permettere alle famiglie in difficoltà di avere uno strumento utile per la didattica a distanza”.

Su tutte le furie i genitori che chiedono di installare una volta per tutte un allarme efficiente, ma anche di mettere in sicurezza mensa e aula informatica: “Tutte le scuole della zona sono sotto attacco, ad indicare che il quartiere sta vivendo un forse disagio sociale  - dice Stefano Zurlo, rappresentante dei genitori al Consiglio di istitituto -, ma Comune e Municipio sono assenti”.

“Al secondo accesso nello scuola ho chiesto al municipio un intervento immediato e mi avevano garantito subito un sopralluogo per mettere il sistema di allarme - spiega Labalestra -. Purtroppo non si è fatto in tempo. Ma le scuole andrebbero sempre messe in sicurezza, questo malgrado i furti. E malgrado la spesa, perchè il plesso Pisacane è molto grande e servirebbe un intervento importante”.

  

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento