PignetoToday

Torpignattara, i cittadini riaprono via Dulceri: "387 giorni possono bastare"

I residenti hanno deciso di rimuovere le transenne senza l'ok delle autorità: "Abbiamo fatto risparmiare i soldi per una sicura cerimonia"

"387 giorni possono bastare". Con questo slogan, nel pomeriggio di ieri, i residenti di via Dulceri hanno rimosso le transenne e riaperto al traffico la strada chiusa al traffico da oltre un anno. E' bastato che circolasse la voce sulla necessità di ulteriori verifiche che nelle prime ore del pomeriggio alcuni cittadini sono scesi in strada e in pochi minuti hanno riaperto di fatto il transito veicolare di una strada chiusa da ben 387 giorni.

"Non mi sembra vero - dice un anziano, residente in via Dulceri - ho delle difficoltà motorie e lasciare l'auto a centinaia di metri di distanza dalla mia abitazione era diventato un vero calvario". Un' altra signora con un sacchetto dell'immondizia in mano è meravigliata della riapertura della strada, ma si lamenta della eccessiva distanza dei cassonetti. 

Per i residenti finisce un incubo che dura dal 10 settembre scorso e di cui abbiamo dato resoconto fin dalle prime battute. La situazione della strada, colpita dall’apertura di una gigantesca voragine, era infatti apparsa preoccupante fin dal principio. A causa della mancanza di fondi nell'allora Municipio VI, le indagini geo-diagnostiche sono partite con due mesi di ritardo e hanno dato un responso tutt’altro che rassicurante. Enormi cavità proprio sotto la strada e sotto i palazzi adiacenti, con volte pronte a crollare in quanto la rottura in più punti della rete fognaria lasciava passare copiose infiltrazioni di liquami.

Pur con la disponibilità di Acea, che si è da subito dichiarata disponibile ad eseguire gli interventi di sua competenza, troppi mesi sono trascorsi nel silenzio. Siamo al giugno scorso. Finalmente con la nuova Giunta Comunale le difficoltà vengono superate e questo grazie alla pressione dei cittadini e all'interessamento del neo Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Roma Masini, di quello Municipale Veglianti e del Presidente Palmieri che in più di una occasione sostenuti dalla Uot Municipale hanno incontrato i cittadini per rassicurarli sull'esecuzione dei lavori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riempite le cavità per l'Acea è stato un gioco da ragazzi portare a termine i lavori. Poco più di venti giorni per rifare il tratto della rete fognaria e i lavori in superficie. Finché ieri, benché non ci sia ancora l’ok ufficiale delle istituzioni, i cittadini hanno deciso di riprendere possesso della loro strada.  Poco male, d’altra parte 387 giorni possono bastare. E poi, obietta malizioamente un residente, “abbiamo fatto risparmiare i soldi per una sicura  cerimonia, sa con le difficoltà economiche del Comune di Roma...”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento