menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

V Municipio: le catacombe dei Ss. Pietro e Marcellino saranno aperte al pubblico

Le catacombe saranno visitabili tutti i sabati e le domeniche a partire dalla domenica delle palme. Palmieri: "Un primo ed importantissimo tassello per cultura e turismo nel nostro municipio"

Le catacombe dei Ss. Pietro e Marcellino saranno finalmente aperte al pubblico. L’annuncio è stato dato ieri, durante la Messa delle 10:00, da Monsignor Giovanni Carrù, Segretario della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra. Le catacombe saranno visitabili tutti i sabati e le domeniche a partire dalla domenica delle palme che quest’anno ricade il 13 aprile, se però, com’è prevedibile, ci saranno ulteriori richieste di visita sarà possibile visitare questo gioiello di architettura cimiteriale paleocristiana, anche in altri giorni della settimana.

Le indagini archeologiche presso questo sito cominciarono sin dagli anni ’90 del secolo scorso e permisero di portare alla luce un santuario martiriale affrescato con pitture medievali successive, ed un enorme giacimento di deposizioni sistemate in camere sotterranee. Verso la fine dello scorso anno è stato avviato un intervento statico che renderà il percorso dei visitatori estremamente suggestivo sino alla piccola basilica che conserva le tombe dei martiri Pietro e Marcellino dai quali il sito prende il nome.

Il presidente Palmieri esprime piena soddisfazione per il raggiungimento di questo obiettivo – “Il nostro territorio nasconde gioielli di grande valore che meritano di essere portati alla luce e donati ai cittadini, gli sforzi per valorizzare il sito archeologico del complesso costantiniano sono stati molti, ma abbiamo avuto l’appoggio della parrocchia, della Congregazione Cavanis, della Onlus ICT Ad Duas Lauros, dei comitati di quartiere, di molte associazioni non-profit del territorio e principalmente della PCAS.

L’apertura delle catacombe rappresenta un primo ed importantissimo tassello per il territorio del Municipio, basato sulla cultura e sul turismo, che comprende anche il progetto dell’ecomuseo con la via Francigena Sud, in linea con una crescita sostenibile e green”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento