menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una moschea a Torpignattara: gli abitanti di via Giovannoli in allarme

Secondo le forze di centrodestra la società che gestisce il cantiere sarebbe in trattativa con un'associazione culturale islamica. "Paventata la costruzione illegale di una moschea"

"Siamo a dir poco allarmati dalle voci che ci giungono da residenti e commercianti del V Municipio in merito ad una paventata costruzione illegale di una moschea nei locali già venduti e in quelli ancora da consegnare all’interno del cantiere di via Alò Giovannoli". La denuncia arriva dal consigliere di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale in V Maurizio Politi e Emiliano Fazio, dirigente del circolo Forza Italia di Torpignattara.

Secondo l'indiscrezione, che necessita tuttavia di conferme ufficiali, i proprietari dei box auto in costruzione sarebbero stati contattati dall'impresa edile che gestisce il cantiere. "La società, spiegano i due esponenti di Fi e Fdi, sarebbe intenzionata a "riacquistare gli immobili appena venduti per poi cedere tutto ad un’associazione culturale islamica che vorrebbe adibire parte dello stabile, in spregio ad ogni normativa urbanistica, a moschea". 

Una ipotesi che le forze politiche di centrodestra giudicano "inaccettabile e infattibile, considerati gli evidenti abusi edilizi che già esistono e che si andrebbero a creare nell'area in questione".

Per discutere della questione Maurizio Politi ha convocato per l'11 aprile una seduta pubblica della Commissione Trasparenza, da lui presieduta. L'auspicio del centrodestra è che da parte della proprietà arrivi "una smentita immediata di queste insistenti voci, e da parte del presidente Palmieri una netta presa di posizione". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento