Martedì, 18 Maggio 2021
Torpignattara Prenestino / Via di Acqua Bullicante

Torpignattara: un corso di mediazione culturale per aiutare l’integrazione

Il corso vuole essere una risposta concreta alla necessità di integrazione tra la popolazione autoctona e gli immigrati

Il 28 gennaio presso la sala consiliare in via dell'Acqua Bullicante alla presenza del presidente del Municipio Roma V, Giammarco Palmieri e dell' assessore all'integrazione di etnie, Giulia Pietroletti si è tenuto l'incontro di presentazione del corso di formazione sulle tematiche della mediazione, del dialogo interculturale e dell'integrazione rivolto a cittadini stranieri con permesso di soggiorno che conoscono la lingua italiana e cittadini italiani con conoscenza di una lingua delle comunità presenti nel quartiere, che saranno chiamati a svolgere una attività di mediazione tra gli immigrati e la comunità locale. 

Il corso comprende modalità didattiche, teoriche ed esperienziali, costituite da lezioni d'aula (antropologia dell'immigrazione, educazione e comunicazione interculturale, organizzazione dei servizi pubblici locali, legislazione sull'immigrazione e sul lavoro, tecniche di mediazione culturale) incontri e testimonianze (associazioni bangladesi, romene, cinesi) e training esperienziali (centri interculturali del quartiere). Il progetto, ideato dal Comitato di quartiere Torpignattara con la partnership del Municipio Roma V, vuole essere una risposta concreta alla necessità di integrazione tra la popolazione autoctona e gli immigrati, per far fronte al mutamento interculturale in atto nella società.

Il presidente Palmieri ringraziando il Comitato per aver raccolto un'esigenza del quartiere ha dichiarato "Affinché si possa coesistere senza isolamento occorre avere consapevolezza che il punto di unione tra cittadini di origine diversa è l'appartenenza al quartiere di Torpignattara. Grazie a questa ricchezza si potranno migliorare gli strumenti per garantire un sistema di legami sociali che favorisca la realizzazione dei singoli individui. Le persone in questo modo saranno un volano per la comunità creando le basi per una Torpignattara più consapevole, che possa dare a tutti la possibilità di realizzare il proprio percorso di vita".

A conclusione della riunione l'assessore Pietroletti si è così espressa "In tempi di cambiamenti, è importante il coinvolgimento di tutti per trovare nuove risorse e nuovi modi per superare le criticità. Attivare i cittadini includendo le comunità locali è una modalità che consente di elaborare soluzioni tarate sulle singole situazioni che facilitino la convivenza e indichino nuovi modelli di sviluppo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torpignattara: un corso di mediazione culturale per aiutare l’integrazione

RomaToday è in caricamento