rotate-mobile
Torpignattara

Torpignattara solidale, i residenti si attivano per trovare lavoro a un rifugiato afghano

L’appello via social nei gruppi di quartiere, decine di offerte per permettere al ragazzo di trovare lavoro e ricongiungersi con la famiglia

Catena di solidarietà a Torpignattara, uno dei quartieri più multietnici e variegati della capitale, protagonista nelle ultime ore di un appello social per aiutare un ragazzo afghano ad ambientarsi nel quartiere e ricongiungersi con la famiglia, lasciata in Afghanistan.

Il comitato di benvenuto arriva proprio dai social: “È arrivato a Tor Pignattara un ragazzo afgano, scappato dalla guerra, ha dovuto purtroppo lasciare nel suo paese la moglie e due bambini – racconta un’abitante - è arrivato con solo 500 euro che stanno purtroppo finendo ed è in seria difficoltà”.

Gli abitanti si attivano così per dargli una mano, segnalando offerte di lavoro o associazioni in cui il giovane possa darsi da fare e trovare stabilità, dal momento che ora è ospite di alcuni connazionali nel quartiere e cerca un lavoro. “Felice di aiutarlo, scrivimi”, intervengono i residenti, “ho un lavoro da offrirgli”, tra chi consiglia come orientarsi nella burocrazia italiana, chi interpella il Baobab e chi commenta: "Complimenti, è piacevole vedere che ci sono persone pronte ad aiutare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torpignattara solidale, i residenti si attivano per trovare lavoro a un rifugiato afghano

RomaToday è in caricamento