menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Per studenti e neolaureati nasce la Scuola di Patrimonio Culturale dell’Ecomuseo Casilino: aperte le iscrizioni

Il percorso partirà il prossimo 3 novembre, sarà totalmente gratuito, aperto a un massimo di 10 persone

Un progetto di formazione integrata indirizzato a studenti, laureandi, neolaureati e dottorandi che vogliono conoscere il patrimonio della periferia di Roma est e le metodologie di ricerca, pianificazione e storytelling sviluppate negli anni dall’associazione Ecomuseo Casilino. Nasce la Scuola di Patrimonio Culturale dell’Ecomuseo Casilino. Il percorso partirà il prossimo 3 novembre, sarà totalmente gratuito, aperto a un massimo di 10 persone, selezionate tra tutte quelle che faranno richiesta di partecipazione. Le iscrizionin saranno aperte fino alle 23.59 del 25 ottobre 2020.

Il progetto, organizzato in collaborazione con Casa Scalabrini 634, CNOS-FAP Lazio e Diario della Formazione, integra le diverse attività formative, prototipate in questi anni dall’Ecomuseo Casilino, in un’offerta che intende approfondire la complessa articolazione del patrimonio della periferia est di Roma, portando a conoscenza le metodologie di ricerca, di pianificazione e di storytelling sviluppate dall’ente e offrendo la possibilità di sviluppare un’esperienza attiva di facilitazione ecomuseale.

Le lezioni si terranno presso l’aula multimediale del Centro di Interpretazione dell’Ecomuseo Casilino, sito presso il centro per rifugiati Casa Scalabrini 634, con cadenza settimanale fino al 18 dicembre. Oltre all’attività seminariale sono previste delle escursioni interdisciplinari per conoscere il patrimonio da punti di vista integrati e iniziare ad applicare le nozioni apprese durante il percorso. Sono infine previsti un test finale di valutazione e la presentazione da parte degli iscritti di un elaborato finale consistente in un progetto di valorizzazione integrato di una risorsa o di un percorso ecomuseale. A fine percorso è previsto il rilascio di un attestato di partecipazione a firma CNOS-FAP, ente formativo accreditato dalla Regione Lazio.

Programma attività

Sede lezioni
Centro di interpretazione dell’Ecomuseo Casilino c/o Casa Scalabrini 634
Indirizzo: via Casilina 634

03 novembre ore 18-20
Presentazione generale
Il patrimonio artistico locale e la sua metodologie d’indagine
a cura di Claudio Gnessi

10 novembre ore 18-20
Il patrimonio archeologico locale e la sua metodologie d’indagine
Stefania Favorito

17 novembre ore 18-20
Il patrimonio antropologico locale e la sua metodologie d’indagine
a cura diAlessandra Broccolini

21 novembre ore 10-12
Esplorazione urbana interdisciplinare

24 novembre ore 18-20
Il patrimonio storico locale e la sua metodologie d’indagine
a cura diStefania Ficacci

01 dicembre ore 18-20
Il patrimonio del sacro locale e la sua metodologie d’indagine
a cura diCarmelo Russo

09 dicembre ore 18-20 [online]
Il patrimonio urbanistico e paesaggistico locale e la sua metodologie d’indagine
a cura di Romina Peritore

12 dicembre ore 10-12
Esplorazione urbana interdisciplinare

18 dicembre ore 18-20
Test di valutazione finale
Presentazione dei progetti di valorizzazione degli/lle allievi/e

Per informazioni:
ecomuseocasilino@gmail.com

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento