Venerdì, 25 Giugno 2021
Torpignattara Quadraro / Viale dell'Acquedotto Alessandrino

Parco Sangalli, verifiche dell'Ingv nell'area recintata da anni: "In assenza di cavità verrà riaperta"

Lo ha spiegato l'assessore all'Ambiente del V municipio Pulcini: "Era chiusa da vent'anni"

Foto Facebook Dario Pulcini

Cavità sotterranee: verifiche in corso al Parco Sangalli. Ne dà notizia l'assessore all'Ambiente del V municipio, Dario Pulcini. "Abbiamo chiesto ai tecnici dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di procedere con le analisi del sottosuolo", ha spiegato. "In questi giorni, con Ingv, stiamo procedendo alla seconda fase delle verifiche sulla fragilità del terreno".

L’area interessata si estende per circa 400 metri quadrati. “È stata recintata ormai vent’anni fa quando, dopo alcuni lavori effettuati nel parco per il progetto ‘100 piazze’ aveva mostrato segni di cedimento”, spiega ancora Pulcini. “E in tutti questi anni la zona è rimasta inaccessibile senza che venisse effettuato alcun intervento per verificare la situazione. Per questo abbiamo chiesto all’Ingv di effettuare delle verifiche”.

I primi sondaggi sono stati effettuati circa due mesi fa. “Oggi la seconda e ultima fase. E’ stata analizzata la densità del suolo e la sua tipologia. Tra una decina di giorni dovremmo avere i risultati. Solo allora potremo capire se andrà svolto un consolidamento del terreno oppure si potrà procedere alla rimozione della rete". Conclude Pulcini: "Stiamo lavorando per restituire ai cittadini un’area sicura e fruibile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Sangalli, verifiche dell'Ingv nell'area recintata da anni: "In assenza di cavità verrà riaperta"

RomaToday è in caricamento