Mercoledì, 22 Settembre 2021
Torpignattara Quadraro / Viale dell'Acquedotto Alessandrino

Parco Sangalli, in scadenza il progetto di pulizie fai da te: "Votateci e andremo avanti"

A Torpignattara il polmone verde è rinato, grazie a un progetto finanziato dal Cesv e vinto da un gruppo di comitati del territorio. Fra due mesi terminerà. Come proseguire? Le associazione tentano un contest per accedere a un fondo di 10mila euro

Fra poco più di due mesi terminerà il progetto Sangalli Community Value che, grazie ai fondi messi a disposizione dal bando Socialmente erogato dal CESV Lazio, ha consentito a un gruppo di cittadini di amministrare il Parco Sangalli, polmone verde di Torpignattara, dallo scorso luglio. Da parco abbandonato a incuria e degrado a distesa di prati verdi puliti e godibili, finalmente, dai cittadini. 

"I risultati del nostro lavoro è sotto gli occhi di tutti i cittadini del quartiere e non: l’area verde del Parco è rinata, i rifiuti sparsi ovunque non ci sono più, bivacchi spariti, consumo di droga nel parco quasi totalmente scomparso" spiegano dal Cdq Torpignattara, vincitore insieme a un nutrito gruppo di associazioni del bando Cesv. "Il Parco è tornato alla normalità: la gente lo usa per correre, portare a spasso il cane, giocare, passeggiare, fare picnic, sdraiarsi a prendere il sole. I bambini giocano a pallone nel parco. Un agguerrito team di pallavolo bengalese ha eletto il Parco a campo da gioco “ufficiale”. L’Acquedotto Alessandrino può irradiare tutta la sua struggente bellezza su questo pezzo di agro romano salvato alla cementificazione selvaggia che lo circonda". Ma a breve, il bando scadrà. E il timore è che il parco piombi nuovamente in un baratro. 

"Un Parco che è tornato a vivere non solo per la pulizia ma anche per i tantissimi eventi (tutti assolutamente gratuiti) che il gruppo di Associazioni promotrici (CdQ Tor Pignattara, Amici dell’Acquedotto Alessandrino, Associazione per l’Ecomuseo, Bianco e Nero, Go Tell Go, Thamus, Albero dei Gelsi e tante altre) ha organizzato: cinema all’aperto, performance, il mercato contadino, l’evento SANA organizzato insieme al CESV. E poi il teatro, le passeggiate nella storia, gli eventi di autoproduzione". 

L'avventura sta per terminare, ma l'idea dei comitati, in assenza di un analogo servizio pubblico, è di continuare a tenere in vita almeno la cura quotidiana dello spazio verde. Come? "Stiamo provando a sostenerci da soli. Per questo abbiamo partecipato al contest AVIVA-Community Fund che consente di poter accedere ad un finanziamento di 10.000 euro, lo stretto necessario per garantire 12 mesi di pulizia del Parco (il bando non copre l’intera spesa e proveremo con fondi nostri a farci carico dello scoperto). Adesso tocca a voi dare la prova che tenete a questo progetto! Per farlo bastano 40 secondi, come dimostra questo video. Quaranta secondi per donarci 10 voti e consentirci così di accedere alle fasi finali del contest e sperare di essere tra i selezionati"

QUI PER VOTARE 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Sangalli, in scadenza il progetto di pulizie fai da te: "Votateci e andremo avanti"

RomaToday è in caricamento