rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Torpignattara

Fucile a canne mozze tra gli atrezzi del mare: fermato un 42enne

Il fucile, in buono stato e perfettamente funzionante, era stato rubato nel 2006 in una villa dei castelli romani. I carabinieri stanno indagando per accertare eventuali complici dell'uomo

Tra le pinne e gli occhialini nascondeva un fucile calibro 12. Lo hanno trovato i carabinieri del Nucleo Operativo Roma Casilina in casa di un 42enne residente a Tor Pignattara. Il ritrovamento è avvenuto nel corso di uno specifico servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati concernenti la detenzione illegale di armi, dopo prolungati servizi di osservazione e pedinamento.

Il fucile, marca ‘Breda’, modificato a canna mozza e perfettamente funzionante, era stato occultato dall’uomo tra gli attrezzi per il mare per renderne difficile il ritrovamento in caso di perquisizioni da parte delle forze dell’ordine. Da accertamenti eseguiti dai militari, risulta che l’arma in questione era stata di fatto rubata nel 2006 in una villa dei castelli romani insieme ad altre quaranta armi di ogni tipo e genere di proprietà di un collezionista.


Oltre al fucile i carabinieri hanno rinvenuto anche uno storditore elettrico. Le armi sono state poste sotto sequestro mentre l’uomo è in stato di arresto per detenzione illegale di armi e munizioni. I carabinieri stanno svolgendo ulteriori indagini per individuare eventuali altri correi dell’arrestato nonché tracce utili alla prosecuzione delle investigazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fucile a canne mozze tra gli atrezzi del mare: fermato un 42enne

RomaToday è in caricamento