rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Torpignattara largo dei savorgnan

A Villa Certosa torna la festa per Ciro Principessa

Sabato 14 maggio, dalle 10 alle 23, in largo dei Savorgnan torna l'appuntamento per omaggiare il giovane ucciso nel 1979 da un coetaneo fascista

Dopo due anni di stop forzato causa Covid, lo storico quartiere di Villa Certosa torna a chiudere le strade al traffico per aprirle a dibattiti, spettacoli, laboratori, musica sia tra i residenti che tra tutti gli avventori che ogni anno accorrono numerosi per celebrare assieme il 43esimo anniversario dalla morte di Ciro Principessa. Soprannominato il Nespola, Ciro aveva 23 anni quando la sera del 19 aprile 1979, giorno dell'apertura al pubblico della ciblioteca popolare di via Torpignattara, è stato ucciso dal coetaneo fascista Claudio Minetti. In sua memoria la festa di quartiere in programma per domani, sabato 14 maggio, dalle 10 alle 23, in largo dei Savorgnan. 

"Con Ciro nel cuore e le radici in quegli anni di militanza, di scontri, di lotte per la giustizia sociale, il comitato di quartiere Villa Certosa, fondato e guidato da amicə e compagnə di Ciro e da nuovə residentə del quartiere tornano a rafforzare e sottolineare lo spirito e la finalità che ha sempre animato l'evento: la giustizia sociale, la spinta al cambiamento e la riqualificazione del territorio così necessaria ancora oggi" spiegano gli organizzatori. 

"In un contesto in cui diminuiscono le aree verdi, ma aumentano il valore degli immobili, gli interessi dei costruttori e commercianti senza scrupoli e lo scollamento sociale, proprio il tema della riqualificazione urbana sarà al centro del dibattito “Pratiche di conflitto per la riappropriazione dei territori". Si discuterà di politiche urbanistiche basate sulla partecipazione e il riconoscimento dei diritti all'abitare in un ambiente sano e a misura di chi lo abita".  

Parteciperanno: Sarah Gainsforth, Paolo Berdini, Alessandra Valentinelli e Daniele Balicco di Roma Ricerca Roma, il Comitato del Mandrione, il  CSOA EX SNIA, il Forum Parco Energie, il Comitato Mammut, il Comitato Pratone di Torre Spaccata, il Gruppo Ambiente e Territorio (Libera Assemblea di Centocelle) e il Casale Alba Due. 

Le batteglie del comitato di quartiere

Il dibattito sarà ulteriore occasione per presentare alla cittadinanza tutte le vertenze territoriali di cui il comitato di quartiere si fa carico da anni:  dall'acquisizione del giardino "liberato" nei pressi di via Alessi, all'assenza di piazza Dei Savorgnan, slargo di parcheggi selvaggi e crocevia di una mobilità "insostenibile", fino alla realizzazione dell'isola ambientale che garantirebbe la riqualificazione del contesto urbano e la tutela della residenzialità. 

Proprio sulla creazione dell'isola ambientale il comitato chiede da anni alle istituzioni locali di prendersi cura di quel piccolo spazio urbano partendo dal riconoscimento di via dei Savorgnan, che ad oggi risulta ancora strada demaniale, non acquisita a patrimonio pubblico e pertanto non legittimata a ricevere soldi pubblici per opere di riqualificazione e miglioria.

"È urgente - dichiara Claudio Lopetuso presidente del comitato di Villa Certosa- che la politica affronti in maniera seria e costruttiva i problemi del nostro quartiere, dando avvio ad una gestione straordinaria – e non più ordinaria – delle opere di riqualificazione delle periferie, con il superamento degli attuali ostacoli della burocrazia tramite la semplificazione di procedure ad oggi troppo farraginose. È evidente che risolvere il problema “periferie”, oltre a sanare una situazione di inaccettabile disparità, consentirebbe di aumentare la partecipazione e far crescere la comprensione e l’assunzione di responsabilità delle persone che vivono quotidianamente il proprio territorio".

L'edizione di quest'anno sarà dedicata ad Alessandra Amitrano,  fondatrice del comitato di quartiere, scomparsa da poco. "A lei dedicheremo la nostra energia per continuare a portare avanti nel quartiere idee di giustizia e libertà".

La festa è gratuita, autofinanziata e autorganizzata. Le sottoscrizioni volontarie verranno utilizzate per le iniziative che il cdq porta avanti per la riqualificazione del luogo. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Villa Certosa torna la festa per Ciro Principessa

RomaToday è in caricamento