Torpignattara Prenestino / Via Francesco Ferraironi

Degrado a parco Teoli, tra calzini e bottiglie galleggianti

Un cittadino anonimo ha denunciato la condizione di degrado in cui versa l'area verde tra viale della Primavera e via Ferraironi in una segnalazione pubblicata su Abitareroma.it: "una vera vergogna"

 Si chiama Parco Filippo Teoli, è una piccola area verde tra viale della Primavera e via Ferraironi, di fronte al nuovo centro per anziani e si trova in una situazione a dir poco "vergognosa". A denunciarne le condizioni di degrado è "un cittadino" con una segnalazione pubblicata su abitareroma.it. "All'interno del parco si è formata una disgustosa sorta di palude", dove galleggiano indisturbati calzini sporchi e pezzi di bottiglie, "dovuta al mancato deflusso dell'acqua che sgorga dalla vicina fontanella" scrive l'anonimo "collegata tra l'altro alla rete idrica con dei tubi che un bambino di terza elementare saprebbe di certo migliorare". A questo si aggiungono alberi divelti, panchine rotte inutilizzabili e cestini ripieni di oggetti singolari, tipo asciugami. 

   

 

Il parco costeggia un'area recintata per anziani che "è sempre chiusa, gestita da chissà chi e costata chissà quanto". Un degrado che "si protrae da mesi, un vero pantano cui non si pone rimedio". E non che uscendo dallo spazio verde la situazione migliori. Basta percorrere pochi metri sul marciapiede di viale della Primavera verso via Casilina per notare la sporcizia che regna sovrana, una distesa di rifiuti di ogni genere, bottiglie, cartoni, pezzi di stoffa, pacchetti di sigarette, cibo e quant'altro, che non si allontana poi molto da una piccola discarica a cielo aperto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado a parco Teoli, tra calzini e bottiglie galleggianti

RomaToday è in caricamento