rotate-mobile
Torpignattara Quadraro / Via di Tor Pignattara

Parco Sangalli, ancora degrado: "Tagliare l'erba non basta"

Continua lo stato di abbandono del Parco Sangalli all'Acquedotto Alessandrino. Il Comitato Municipio6 prosegue la denuncia: "Tagliare l'erba rende solo più visibile il degrado"

"Una latrina a cielo aperto" che, nonostante le promesse delle istituzioni a quanto pare, rimane tale. Stiamo parlando ancora una volta del Parco Sangalli all'Acquedotto Alessandrino, nel quartiere di Torpignattara. Le denunce sullo stato di degrado dell'area non sono mancate nelle ultime settimane. Nel mirino in particolare la presenza di veri e propri dormitori sotto le arcate e di erba alta a coprire la sporcizia e i rifiuti.

PRIMA DELL'INTERVENTO

Degrado Acquedotto Alessandrino

 

DOPO L'INTERVENTO

Parco Sangalli: erba tagliata ma ancora degrado - FOTO di Comitato Municipio6

L'erba è stata in parte tagliata ma, a detta del Comitato Municipio6, l'intervento non sarebbe sufficiente e rimediare allo stato di abbandono, anzi. Nient'altro farebbe che rendere più visibile la distesa di "materassi, cartoni, ubriachi e 'sbandati' che bivaccano lì dalla mattina alla sera". Insomma, il taglio dell'erbaccia non basta "per tutelare la salute, l'igiene e la sicurezza del cittadino".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Sangalli, ancora degrado: "Tagliare l'erba non basta"

RomaToday è in caricamento