Torpignattara

Cadavere killer a Torpignattara: più intensi i controlli dei carabinieri

Dopo la notizia del ritrovamento del cadavere di uno dei due killer di Torpignattara, il quartiere è stretto nella morsa delle forze dell'ordine. Le persone controllate sono 52 e le operazioni di rastrellamento non si fermano

Dopo il ritrovamento del cadavere di uno dei due presunti killer le forze dell'ordine continuano a setacciare il quartiere dove si è consumata la tragedia. Torpignattara continua a essere nel mirino dei carabinieri che eseguono operazioni di rastrellamento in una vasta area disabitata vicino a via Teano, zona particolarmente fitta di ruderi diroccati e baracche occasionalmente usate come rifugio di senza fissa dimora.

Ulteriori attività di controllo sono in atto nell’intero quartiere, con posti di blocco sulle principali arterie stradali, identificazione di cittadini stranieri e perquisizioni nei confronti di soggetti pregiudicati. Al momento, sono state controllate 52 persone, tutti stranieri, di cui 27 cittadini di nazionalità romena e 25 nord africani. Gli stranieri privi  di documenti validi sono stati sottoposti a rilievi segnaletici e, successivamente, saranno accompagnati presso l'Ufficio Immigrazione per la relativa trattazione. I controlli dei Carabinieri proseguiranno durante tutto l’arco della giornata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere killer a Torpignattara: più intensi i controlli dei carabinieri

RomaToday è in caricamento