menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Tor Pignattara, il comitato vuole regalare al Comune 10mila euro di alberi ma non ci riesce

La denuncia: "Troppi incontri a vuoto". La replica di Diaco: "Supportiamo il progetto, ritardi dovuti a emergenza maltempo"

Il Comitato di quartiere di Tor Pignattara vorrebbe destinare diecimila euro al Comune per piantare nuovi alberi nel quartiere, là dove sono rimasti i ceppi dei tronchi tagliati nei mesi scorsi. Un regalo, frutto del 5x1000 raccolto dall’associazione. Eppure, hanno scritto i cittadini in una nota, “il Comune non li vuole”. La denuncia dei comitati, in realtà, non riguarda un rifiuto da parte delle istituzioni cittadine ma un susseguirsi di ritardi e incontri andati a vuoto, appuntamenti rimandati e mai più fissati.

Questo il racconto. “La prima volta che parliamo con il presidente della commissione capitolina Ambiente era il 20 settembre”, raccontano dal comitato. “Grande entusiasmo. Sorrisi. Insomma il progetto si fa”. L’appuntamento viene preso direttamente per il 25 ottobre con il presidente della commissione capitolina Ambiente, Daniele Diaco. “Prendiamo il permesso dal lavoro e dalla nostra famiglia e quando arriviamo c’è il deserto dei tartari. Nessuno dei tanti invitati si è presentato. Il Presidente della Commissione Ambiente è costernato. Noi proviamo un altro sentimento, che è meglio non riferire. Ma non ci lasciamo abbattere”. Restano d’accordo per fissare un’altra data.

“Passano i giorni e niente. Alla fine viene fuori che possiamo affrontare questa parte “pratica” direttamente con il responsabile del Servizio giardini. Bene, ma non ce lo potevate dire prima? Vabbè, ci può stare. Chiamiamo, fissiamo un appuntamento”. È lunedì 4 novembre. “Riprendiamo il permesso e andiamo. 10 minuti prima dello scoccare dell’ora X arriva un sms “Causa maltempo…”. Pazienza, ci può stare. Fissiamo un nuovo appuntamento per il giorno dopo”. Il 5 novembre. “Riprendiamo il permesso e andiamo. Aspettiamo un’ora. Nessuno si presenta. Mandiamo messaggi. Nessuna risposta. Il Presidente della commissione è nuovamente costernato”. Alla richiesta di un nuovo appuntamento, raccontano dal comitato, nessuna risposta. “Per questo abbiamo deciso di denunciare quanto sta accadendo. Si tratta di mettere a disposizione tempo e soldi per acquistare nuovi alberi. Ci devono solo dire dov’è il fornitore del Comune e quali tipi di alberi servono. Noi provvederemmo a comprarli e il Servizio giardini a piantarli”.

Contattato da Romatoday il presidente della commissione capitolina Ambiente, Daniele Diaco ha ribadito “la volontà di supportare e coadiuvare il progetto per la messa a dimora di nuovi alberi. Non c’è nessun motivo ostativo o alcun problema con le autorizzazioni. Molto semplicemente l’emergenza maltempo, che per ben due volte ha colpito questa città nell’ultima settimana, ha fatto saltare alcuni appuntamenti che verranno sicuramente riconvocati”. Poi specifica: "La prima volta che ci siamo incontrati era il 25 ottobre".

L’assessore all’Ambiente del V municipio, Dario Pulcini, invece dichiara “di non essere stato informato del progetto. Non sono stato avvertito. Ricordo che sosteniamo sempre iniziative di questo tipo e che siamo disponibili a ogni attività di coordinamento”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento