Torpignattara

Ospedale Vannini: aggressione a un infermiere

Nell'ospedale Vannini, ieri sera un giovane di non ancora 21 anni, pregiudicato ha aggredito un infermiere, perchè spazientito dalla troppa attesa. E' stato arrestato per lesioni gravi

Spazientito dalla troppa attesa, ha aggredito un infermiere. È accaduto ieri sera nell'ospedale romano "Maria Giuseppina Vannini".

Un giovane di non ancora 21 anni, si è presentato al pronto soccorso chiedendo di essere visitato a causa di dolori addominali. Dopo aver completato la scheda di accettazione, gli è stato conferito il codice verde, che rappresenta una minore priorità rispetto ad altri casi più gravi.
Ad un certo punto, spazientito dalla lunga attesa, l'uomo ha cominciato a danneggiare la porta scorrevole dell'ingresso. Subito l'infermiere lo ha richiamato alla calma, ma a poco è valso.

Dopo un acceso battibecco, il giovane, già pregiudicato, ha aggredito l'infermiere e lo ha spinto contro una porta di cemento armato.
L'urto è stato così forte da causare al malcapitato la frattura del braccio e alcune contusioni, giudicate guaribili in trenta giorni di prognosi.
Il 21enne, dopo lo scontro, si è dato alla fuga, ma è stato rintracciato dai poliziotti del Commissariato di Torpignattara, che lo hanno subito arrestato per lesioni gravi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Vannini: aggressione a un infermiere

RomaToday è in caricamento