menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tor Pignattara, pic-nic ed eventi al Parco Sangalli per la Festa della Liberazione

Dalle 11 del mattino sono in programma yoga, performance e canti popolari

Per il quarto anno consecutivo torna la Festa della Liberazione al Parco Giordano Sangalli, area verde che prende il nome proprio da un partigiano di Tor Pignattara. Pic-nic da condividere, lezioni di yoga, canti popolari e performance. L'evento è stato realizzato da una serie di comitati cittadini e di associazioni del quartiere di Tor Pignattara, che, si legge nella presentazione dell'evento, "sono auto-organizzati per celebrare la liberazione dal nazifascismo e da ogni forma oppressione, di negazioni di diritti, violenza e pregiudizio".

La giornata inizia alle 11 del mattino "per il tradizionale pic-nic". L'invito è quello di "portare qualcosa da mangiare e bere, da condividere. Lo faremo anche noi grazie all’aiuto dei commercianti del quartiere". Con una richiesta ambientalista: "Se possibile vi preghiamo di ridurre al minimo l’uso di stoviglie di plastica e materiali non riciclabili per rendere l’evento più sostenibile".

Ecco il programma (qui per gli aggiornamenti) dalle 11.00 in poi, diverse location del parco

Lezioni Libere di Yoga a cura di Clandestina
Lezione Aperta e Perforamance con Evelina Pasquarella a cura di Clandestina
Lezioni di #CorpoLibero e GinnasticaATerra a cura della Palestra Popolare di Tor Pignattara
CoroIncanto, performance coreutica a cura Centro Studi Atelier Centodue. Il CoroIncanto, femminile e multietnico, si esibirà con un repertorio popolare internazionale di canti a trasmissione orale

Pomeriggio

Dalle 15 in poi, diverse location del parco
Performance di DanzaOrientale, e Tango a cura di Clandestina
Show "Duo di Fuoco" con Anastasia Francaviglia ed Enrica Di Benedetto

Ingresso gratuito

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento