menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via dei Quintili. Foto dalla pagina facebook  Residenti Quadraro Vecchio

Via dei Quintili. Foto dalla pagina facebook Residenti Quadraro Vecchio

Quadraro vecchio: nella futura isola ambientale il traffico è da bollino rosso

La contestuale chiusura di via del Mandrione e di via di Porta Furba ha fatto riversare gli automobilisti su via dei Quintili, futura isola ambientale

File interminabili di auto sotto le finestre delle case. In via dei Quintili, negli ultimi giorni, ha cominciato a somigliare alla Tuscolana. Con la differenza che, per la prima, le code sono destinate a sparire.

La chiusura delle strade

Le file interminabili che i residenti del Quadraro vecchio stanno segnalando, sono frutto della contestuale chiusura di via del Mandrione e di via di Porta Furba. La prima strada è chiusa dal febbraio del 2018 perchè, nel sottosuolo, è stata scoperta una vasta ed inaspettata rete caveale. Via di Porta Furba, invece, è stata interdetta di recente. Dal 5 gennaio, a seguito del maltempo, è in vigore un divieto di transito che è stato causato dal dissesto del manto stradale, nel tratto compreso tra via Salita del Mandrione e via della Batteria di Porta Furba. La chiusura resta in vigore almeno fino al 31 gennaio.

Il traffico su via dei Quintili

Impossibilitati a percorrere via del Mandrione e via dei Porta Furba, gli automobilisti che dalla Tuscolana si devono dirigere verso Tor Pignattara, finiscono per affidarsi alle strade del Quadraro Vecchio. Ne paga il dazio soprattutto via dei Quintili i cui residenti, negli ultimi giorni, continuano a segnalare il perdurare di interminabili code.

Il futuro del Quadraro vecchio

Nel presente il Quadraro vecchio  è quindi costretto a convivere con il traffico. Ma il futuro riserva tutt’altro destino all’ex “Nido di Vespe”. Il Comune ha infatti deciso di realizzare degli interventi che finiranno per trasformare la viabilità dell’intero quartiere. Il progetto dell’isola ambientale, annunciato nel 2019 dall’amministrazione cittadina, è già stato messo a bando. Sono previsti interventi che ridisegnano le strade del Quadraro.

Cosa prevede l'isola ambientale

Verrà riorganizzata la sosta, saranno aumentate le superfici pedonali e create delle zone 30. In particolare sono previsti tre attraversamenti pedonali rialzati nelle strade di ingresso al quartiere, in particolare su via degli Arvali e via dei Ciceri in corrispondenza dell’incrocio con via degli Angeli. Il terzo dovrebbe essere realizzato sul lato opposto del quartiere, in via Asconio Pediani, all’altezza di via Columella. 

Viabilità tra presente e futuro

Il progetto, si legge nella relazione tecnica pubblicata con il bando, prevede anche “due ampie zone rialzate, la prima in corrispondenza nel tratto iniziale di via dei Lentuli, strada di accesso al quartiere da via Tuscolana e la seconda relativa al triangolo formato da via dei Quintili e via degli Arvali”. Tanti deterrenti che, nel complesso, renderanno più complicato l’attraversamento del Quadraro vecchio. Nel futuro, quindi, l’isola ambientale ridurrà sensibilmente le quote di traffico. Nel presente, invece, restano le code.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento