rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Prenestino Pigneto / Piazzale Prenestino

Strisce pedonali invisibili sulla Prenestina, i cittadini lo scrivono con un gessetto

Segnaletica orizzontale sbiadita anche in altri attraversamenti non lontano da piazzale Prenestino

“Strisce pedonali”. Una scritta fatta alla buona, probabilmente con un gessetto, per sottolinearne l’assenza in prossimità di un attraversamento (tuttavia regolamentato da un semaforo). Siamo a piazzale Prenestino, lungo la via consolare che attraversa il quinto municipio, nel tratto che consente ai pedoni di raggiungere lo spartitraffico per recarsi presso la fermata del tram – in direzione fuori Roma - e per continuare all’attraversamento fino alla parte opposta della strada.

Sbiadite le strisce pedonali anche in altri attraversamenti non lontano da piazzale Prenestino. Basta imboccare – da via Prenestina – via Ettore Fieramosca (a confine tra il V e il IV municipio) per accorgersi, come anche in questo caso, le strisce siano particolarmente invisibili soprattutto in assenza di un semaforo.


“Non c’è sicurezza, attraversare in questo punto della strada – ha commentato un residente – é pericoloso ed è un’azione che fanno in molti poiché il marciapiede di destra è completamente invaso dall’erba e dalla spazzatura, non si passa”. Non migliorano le condizioni della strada dal lato opposto della via Prenestina, nel tratto che conduce all’isola pedonale, in via Circonvallazione Casilina: “Questa strada è ricettacolo di rifiuti, fino a qualche giorno fa c’erano anche segnali stradali sradicati e lasciati sul marciapiede, nel degrado più totale” hanno concluso gli abitanti della via.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strisce pedonali invisibili sulla Prenestina, i cittadini lo scrivono con un gessetto

RomaToday è in caricamento